whatsapp-aggiornamento

Mancano sempre poche ore alla fine dell’anno e come solito, è ufficialmente iniziato il conto alla rovescia per quei dispositivi che a partire dal 1 gennaio non avranno più WhatsApp.

Il team della chat di messaggistica, in linea al recente passato, non aggiornerà più la piattaforma per quei sistemi operativi – e quindi anche per i cellulari – divenuti oramai obsoleti e superati dal tempo.

 

WhatsApp, questi sistemi operativi non saranno compatibili dal 2019

Non esiste una vera e propria lista nera degli smartphone che non ospiteranno più WhatsApp. Dal 1 gennaio però la chat non sarà più presente sui sistemi operati che andiamo ora ad elencare.

Dovranno arrendersi al destino tutti coloro che hanno uno smartphone con Android 2.3.7 o versioni precedente, iOS 7 o versioni precedenti, Windows Phone 8.0, BlackBerry OS e BlackBerry 10. In aggiunta a tali software, il servizio non sarà più aggiornato per i Nokia S40.

Leggi anche:  Whatsapp: quali saranno gli smartphone sui quali non funzionerà più nel 2020?

Come si può intuire, gli OS interessati dal provvedimenti hanno tutti un’età maggiore o uguale di cinque anni. Gli sviluppatori della chat, comunque, si riserveranno la scelta di bloccare del tutto la chat o di fermare lo sviluppo su questi sistemi. Ciò significa che per alcuni smartphone il servizio potrebbe non essere più accessibile, per altri invece ci potrebbero essere funzioni ridotte rispetto alla versione standard.

Dobbiamo sottolineare un’ultima cosa. Il provvedimento riguarderà una platea decisamente ridotta in termine numerico. Il calcolo prevede poche decine di migliaia di casi su base globale.