I servizi a pagamento riescono ad azzerare il credito telefonico in men che non si dica. Vera e propria piaga per gli utenti mobile, questi servizi vengono spesso attivati ad insaputa del cliente dall’operatore telefonico in fase di sottoscrizione del contratto quando si acquista una nuova SIM o si attiva un nuovo pacchetto tariffario, o ancora vengono inconsapevolmente attivati dagli stessi utenti cliccando su banner pubblicitari presenti all’interno di pagine web o semplicemente navigando in rete.

Servizi a pagamento: cosa sono?

I servizi a pagamento sono servizi a valore aggiunto che vengono attivati sul proprio numero di telefono e possono essere di vario tipo: suonerie, sfondi, giochi online, chat esclusive, meteo, notizie, oroscopo, ricette, contenuti per adulti e chi più ne ha più ne metta. I servizi a valore aggiunto rappresentano sempre una piaga dolente per gli utenti mobile che, non accorgendosi in tempo dell’attivazione non richiesta, si ritroveranno ben presto con il credito telefonico azzerato. Questi servizi, infatti, funzionano spesso secondo la formula dell’abbonamento settimanale e possono talvolta essere davvero molto cari, con costi che possono addirittura arrivare a toccare i 5 euro a settimana.

Servizi a pagamento: come bloccare per sempre l’attivazione di servizi non richiesti

E’ stato già detto che nella maggior parte dei casi, i servizi a pagamento vengono attivati ad insaputa dell’utente, o direttamente dall’operatore telefonico o da egli stesso in modo inconsapevole. Ciò avviene soprattutto quando si naviga in rete dal proprio smartphone, visitando pagine web che invadono lo schermo del dispositivo con banner pubblicitari e pop-up fastidiosi. Ed è proprio cliccando, anche semplicemente per sbaglio, su un banner pubblicitario od un pop-up nel tentativo di chiuderlo che può essere attivato un servizio a pagamento.

Leggi anche:  Vodafone, Tim, Wind e Tre: come disattivare i servizi VAS a pagamento

Per potersi proteggere dall’attivazione involontaria di questi contenuti, dunque, si consiglia anzitutto di attivare la modalità desktop della pagina web, in modo tale da avere una visuale completa del sito che si sta visitando e potendo dunque evitare di cliccare su banner pubblicitari o pop-up che spuntano dal nulla. Inoltre, per poter bloccare per sempre l’attivazione di servizi non richiesti (o procedere alla disattivazione) occorre chiamare il centro assistenza clienti del proprio operatore telefonico e chiedere il blocco preventivo dei servizi a pagamento, e si potrà così tornare a navigare liberamente in rete dal proprio smartphone senza il timore di attivare accidentalmente un servizio a pagamento non richiesto.