Ricarica rapida

La ricarica rapida è una delle più interessanti innovazioni tecnologiche mobili degli ultimi anni. La tecnologia, che è stata introdotta per prima da Qualcomm nel 2013 come “Quick Charge”, si è evoluta ed è attualmente utilizzata secondo varie sfaccettature dalla maggior parte dei grandi produttori di smartphone.

Il vantaggio di una ricarica rapida è abbastanza ovvio: nel nostro mondo frenetico, la possibilità di ricaricare completamente lo smartphone in un’ora o meno può essere molto utile. Tuttavia, questo approccio presenta due inconvenienti che non sono così evidenti per l’utente medio.

 

Ricarica rapida, perché dovreste disabilitarla sul vostro smartphone?

Iniziamo spiegando come funziona la ricarica veloce. Fino a poco tempo fa, i produttori producevano caricabatterie che non permettevano così elevati assorbimenti nei dispositivi. Questo è stato fatto per prevenire il potenziale rischio di danni alla batteria che potrebbe rendere i dispositivi inutilizzabili o persino un pericolo.

Sebbene la ricarica rapida fornisca un aumento del limite di tensione o amperaggio per consentire tempi di ricarica minori, la tecnologia non causerà danni improvvisi o gravi al telefono. Tuttavia, la costante ricarica rapida del proprio dispositivo non è vantaggiosa a lungo termine.

Prima di tutto, la batteria agli ioni di litio (Li-Ion) all’interno del telefono si degraderà più velocemente se la state sovraccaricando. Poi c’è il problema del surriscaldamento. Poiché la ricarica rapida porta molta potenza in una finestra temporale ridotta, ci sono casi in cui questo potrebbe portare, sempre a lungo termine, danni all’hardware.

Leggi anche:  Trucchi per sfruttare al massimo la memoria degli smartphone

Immagina di ricaricare rapidamente lo smartphone mentre state eseguendo un gioco o un’applicazione molto pesante. Inoltre, se si considera che la ricarica avviene spesso nelle ore notturne, che differenza c’è se la batteria arrivi al 100% in meno tempo? Per questo motivo, se vi abbiamo convinto, ecco come disattivare la ricarica rapida.

 

Ricarica rapida, come disattivarla sul vostro smartphone

Il metodo più semplice per disabilitare la ricarica rapida è dalle impostazioni. Alcuni smartphone hanno un opzione per attivare o disattivare la funzione e questa solitamente si trova nelle impostazioni della batteria. Se si dispone di uno smartphone Samsung, ad esempio, è necessario andare su Impostazioni, Manutenzione dispositivo e Batteria.

Se non ci sono opzioni per disattivare la ricarica rapida sul vostro smartphone, potete utilizzare un caricabatterie normale. Almeno tutte quelle volte in cui non vi serve una ricarica rapida. Se non sapete se il vostro caricabatterie è di tipo rapido o meno sappiate che se le specifiche sono uguali o inferiori a 5 volt e 2 ampere è di tipo rapido.

In alternativa, è possibile collegare lo smartphone o a qualsiasi gadget sfruttando le porte USB del vostro laptop, un computer desktop, Xbox o PlayStation, in quanto generalmente non dispongono di porte USB ad alta potenza.