4G smartphone dual Sim

La rete che tutti i consumatori utilizzano con il proprio smartphone, ovvero la rete 4G, non è sicura perché presenta delle vulnerabilità sulla sicurezza; a causa di queste vulnerabilità, un probabile hacker, potrebbe con facilità entrare in qualsiasi smartphone e invadere la propria privacy. L’hacker dunque, potrebbe spiare i propri messaggi, ascoltare le telefonate, inviare messaggi di falsi allarmi, insomma avrebbe completo potere sullo smartphone.

Falla 4G

Non è una bella situazione, quella che stanno attraversando i consumatori che utilizzano una rete 4G, sul proprio smartphone; i problemi riscontrati sulla rete 4G, sono stati suddivisi in tre protocolli: un primo protocollo che evidenzia come il presunto Cyber criminale, riuscirebbe a prendere il controllo dello smartphone; un secondo per descrivere il controllo che l’hacker ha, sullo smartphone della vittima e infine, il terzo che evidenzia come l’hacker sconnette completamente lo smartphone.

Leggi anche:  4G: si naviga alla velocità della luce con Vodafone, Wind, TIM e Tre

L’unica nota positiva, di tutta questa situazione è l’attrezzatura necessaria per l’attacco, che non è affatto economica e alla portata di qualsiasi hacker; inoltre, è necessario che l’hacker sia vicino allo smartphone da attaccare e di conseguenza anche al proprietario del dispositivo. Come viene attaccato lo smartphone? L’hacker, con le attrezzature adatte, riesce a creare una falsa cella 4G a cui collega in un secondo momento, lo smartphone della vittima; una volta che il dispositivo viene collegato, viene indirizzato automaticamente in un sito web dannoso, permettendo all’hacker, il controllo del dispositivo mobile.

I ricercatori, che hanno riscontrato queste vulnerabilità, hanno già avvertito chi di dovere per cercare di risolvere la situazione; purtroppo, il danno fatto è irriparabile perché deriva dall’origine della rete 4G.