addebiti TIM Vodafone Wind 3 abbonamenti indesideratiTIM, Wind 3, Vodafone non conoscono limiti e non stiamo mica parlando delle loro reti 4G. Oltre a rappresentare il top del mercato telefonia italiano per popolarità e servizi hanno anche la fama di abili truffatori. I trucchi utilizzati per far svanire il credito dei propri utenti meriterebbero un elogio. Pochi altri sono in grado di sottrarre denaro allo stesso modo. Ma abbiamo scoperto il trucco e te lo riveliamo subito.

 

Trucchi TIM, Vodafone, Wind e 3 usati per svuotare cassa

Come se già non fosse difficile evitare le truffe dei Call Center ora ci si mettono anche gli operatori in prima persona. Sono in tanti a chiedersi perché, avendo scelto una tariffa da 5 euro al mese o anche meno, si finisca per rimanere sempre senza un soldo. Il credito esce più velocemente di quanto faccia per entrare. La spiegazione è semplice.

Il fattaccio emerge da un’analisi dei costi sugli abbonamenti attivi. Non è raro che ci si imbatta in qualche banner pubblicitario casuale. Un click sull’annuncio e si finisce con l’attivare qualcosa a cui non si penserebbe mai. Suonerie? Oroscopo? Previsioni Meteo? Ma a me non servono! Lo sappiamo, ma con MobilePay riescono a farci attivare l’impensabile.

Leggi anche:  TIM e Wind si scatenano con le due offerte da 6,99 Euro e 50 giga in 4G

Si tratta di una piattaforma che viene utilizzata praticamente da tutti i gestori mobile italiani con l’eccezione di Iliad e degli MVNO che prevedono un blocco alle attivazioni già in fase di sottoscrizione dell’offerta. Per TIM, Vodafone, Wind e 3 non è previsto. Un click ed il denaro sparisce come per magia.

Per evitare che il costo di questi servizi superi di gran lunga quello della promozione scelta occorre richiedere l’immediata disattivazione degli abbonamenti e quindi il blocco totale dei servizi Premium. Lo si fa contattando il proprio operatore che, secondo quanto stabilito dall’Antitrust, è tenuto a garantire assistenza e restituzione del dovuto per segnalazioni entro 24 ore successive al prelievo forzoso del denaro. In ogni caso ci dovranno disattivare gli abbonamenti indesiderati.