disattivare servizi pagamento Vodafone TIM Wind

A dicembre è arrivata una brutta notizia per TIM, Vodafone e Wind, i grandi marchi storici del settore della telefonia. Dopo un 2018 caratterizzata dalla concorrenza agguerrita di Iliad, il 2019 sarà l’anno in cui sul palcoscenico si presenterà una nuova grande rivale: Sky.

 

Sky diventa un provider telefonico e sfida TIM, Vodafone e Wind

La società britannica, attuale leader della pay tv nella nostra nazione, dallo scorso 30 Novembre è ufficialmente iscritta nel Registro pubblico degli Operatori di Comunicazione (ROC) dell’AGCOM. Ciò significa che Sky, proprio come TIM e soci, è un operatore telefonico in tutto e per tutto.

Dal prossimo anno, stando alle indiscrezioni raccolte nelle ultime ore, Sky presenterà la sua offerta telefonica ad una vasta platea di potenziali clienti. Se Iliad si è impegnata ad ora solo nella telefonia mobile, Sky dovrebbe essere interessata esclusivamente alla telefonia fissa.

Leggi anche:  TIM: 15 Go New si trasforma e offre 50 Giga in 4G a 9 euro al mese

Per il gruppo si tratta di un grande traguardo. Nel Regno Unito, ad esempio, la compagnia già prevede una sua esclusiva rete internet. Con il lancio e lo sviluppo di Sky Q anche in Italia, la connessione in Fibra ad alte velocità sarà per Sky una priorità ed una fonte di ulteriore crescita.

Ad ora non emergono ulteriori dettagli. Di sicuro, Sky sarà ora chiamata ad accordi strategici con TIM o con Open Fiber per la dotazione di rete. Ancora ignoto, invece, il capitolo prezzi. Se ci si attiene alle tariffe inglesi, gli abbonamenti all inclusive con internet e tv potrebbero significare sì qualche risparmio per i clienti, ma senza grandi stravolgimenti.