truffe Unicredit BNL SanPaoloIl pericolo, si sa, è sempre dietro l’angolo. Sfortunatamente al giorno d’oggi esistono sempre più malviventi pronti a truffare il prossimo, riuscendo così a depredarlo di tutti i beni personali ed i risparmi di una vita intera. Gli utenti italiani sono in questi giorni in allerta in seguito ad una serie di truffe riguardanti i principali istituti di credito e diffuse direttamente su WhatsApp.

Dal momento in cui l’applicazione di messaggistica istantanea viene periodicamente sfruttata da milioni di consumatori sul suolo nazionale, viene considerato il mezzo ideale per trasmettere e diffondere una truffa bella e buona, ancora più pericolosa se comprendente i risparmi di una vita nei principali circuiti bancari, come UnicreditBNL Intesa Sanpaolo.

 

Unicredit, Intesa Sanpaolo e BNL: nuove truffe tramite WhatsApp investono i clienti

Il messaggio ricevuto tramite WhatsApp è molto simile al seguente: “Attenzione!, la carta di credito è stata sospesa, potete premere questo link per tornare ad utilizzarla reimpostando le credenziali di accesso. Grazie, [nome della società]”. I consumatori più farlocchi e creduloni premeranno immediatamente il link inseritovi, dandosi letteralmente in pasto ai malfattori.

Leggi anche:  Addio Whatsapp: finalmente è possibile mandare messaggi senza internet

La connessione non avverrà verso il sito ufficiale della banca in questione, quanto ad una pagina fasulla perfettamente identica all’originale, dalla quale riusciranno a carpire i dati sensibili nel momento in cui verranno inseriti a schermo.

Il messaggio è falso, nessun istituto di credito chiederà MAI la modifica delle credenziali in questo modo. Nell’eventualità in cui lo riceviate, tramite WhatsApp, SMS o e-Mail, provvedete a cancellarlo immediatamente. Ricordate, le banche stesse sono vittime di tale pratica e devono essere informate di una simile problematica.