Vodafone

Alla fine del 2018 per i provider telefonici è giunto il momento di effettuare gli ultimi bilanci dell’anno e di guardare alle prossime mosse. Il 2019 si preannuncia particolarmente ricco per Vodafone, TIM, Wind ed anche Iliad. Tutti i gestori, infatti, stanno lavorando per l’introduzione della futuristica tecnologia del 5G nel secondo semestre del 2019. Lo scorso ottobre sono state chiuse dal Ministero dello Sviluppo Economico le aste per l’assegnazione delle frequenze. Divise le frequenze, è arrivato il momento dei tecnici.

 

Vodafone, è arrivato il 4.5G in molte città in attesa del 5G

Vodafone sarà parte attiva di tutto il lavoro che riguarda lo sviluppo del 5G. Sulla tabella di marcia del provider inglese è scritta a caratteri cubitali “2020″ come anno in cui è prevista la release ufficiale della tecnologia internet ad altre prestazioni. L’attesa sarà lunga, ma può essere ingannata con il rilascio di di servizio intermedio completamente a costo zero. Proprio in questa parte conclusiva dell’anno, per milioni di utenti è disponibile la nuova rete 4.5G.

Leggi anche:  Passa a TIM: ecco le offerte per soddisfare tutti i clienti durante il Natale

Il 4.5G altro non è che una fase intermedio tra le linee 4G e le future reti in 5G. A differenza del semplice 4G, il 4.5G garantirà una linea molto più veloce e performante. Le indicazioni di Vodafone dicono che download e upload potranno essere effettuati con  picchi di velocità superiore del 30% rispetto ai tempi attuali. Anche la qualità delle telefonate voce risulterà incrementata.

Il 4.G è disponibile ad ora solo nei centri urbani della penisola. La tecnologia sarà inoltre disponibile solo per i possessori di smartphone di ultima generazione.