Mediaset PremiumMediaset Premium, sopratutto in seguito alla cessione della piattaforma tecnologica R2 a Sky, potrebbe non apparire come una realtà particolarmente attraente per buona parte della community nazionale. I motivi sono molteplici, ma non possono essere trascurati gli ottimi prezzi con i quali è comunque possibile arrivare ad ottenere la visione dei canali del digitale terrestre.

In un mercato in cui Sky si trova all’apice della catena alimentare, detenendo la maggior parte dei diritti televisivi e costi superiori alla media (si parla di almeno 29,90 euro al mese), le restanti realtà del territorio devono giocarsi tutto sull’essere low cost ed in grado di offrire buoni contenuti ad un prezzo quasi impareggiabile.

Mediaset Premium, con i suoi pacchetti CinemaSerie TV Sport prova nell’impresa lanciando tre diverse tipologie di abbonamento da tutto incluso.

 

Mediaset Premium: ecco i prezzi per il Natale 2018

  • Abbonamento classico: il primo contratto da prendere in considerazione è il classico da 14,90 euro al mese con addebito diretto su carta di credito conto corrente bancario e vincoli contrattuali.
  • Abbonamento prepagato: il consigliato per gli utenti più dubbiosi e non propriamente convinti della qualità di Premium, con una spesa di 15 euro si ottiene l’accesso senza impegno a 30 giorni di visione.
  • Abbonamento ricaricabile: la via di mezzo è rappresentata da una smart card ricaricabile dal valore di 29 euro e di 3 mesi di connessione ai contenuti. Al termine del periodo promozionale l’utente sarà costretto a ricaricare almeno 15,90 euro a rinnovo per proseguire nell’accesso alle proposte di Mediaset Premium.
Leggi anche:  Mediaset Premium si confronta con Sky e lancia un nuovo abbonamento

Tutti i contratti descritti nell’articolo non impongono alcun limite al consumatore, possono essere sottoscritti davvero da chiunque lo desideri.