Il dispositivo Chrome OS basato su Snapdragon di Qualcomm a cui fa riferimento il nome in codice ‘Cheza’ è ora stato avvistato su Geekbench, dopo mesi di speculazioni sul gadget. Sono stati eseguiti un totale di due test di benchmark, ma il Chromebook ha ottenuto punteggi sorprendentemente bassi in ognuno di questi.

Comparativamente, l’HTC U12 + e Xiaomi Black Shark sono in cima all’elenco pertinente per i marchi single-core a 2402 e 2418, rispettivamente. Cheza ha gestito solo 856 e 860 nei suoi test. Lo stesso vale per il lato multi-core. OnePlus 6 è attualmente in cima alla lista con un punteggio di 8862 seguito da NEX S di Vivo a 8770, ma Cheza ha ottenuto solo un punteggio di 2627 e 2630. Questo nonostante il fatto che ognuno di questi sia attualmente operativo sullo stesso octa-core Chipset Snapdragon 845 trovato nel Chromebook. I risultati del benchmark per Cheza indicano anche che ha 4 GB di RAM e il SoC ha un clock a 1.77 GHz. La versione Android elencata dal test è Android 9 Pie e la scheda madre è elencata come “Kevin”. L’ultimo di questi è la stessa scheda madre utilizzata nel Chromebook Pro di Samsung.

I punteggi mostrati per il gadget Chrome OS alimentato da Snapdragon, Cheza, appaiono solo più deboli rispetto ai migliori Chromebook. Al suo meglio, Pixelbook di Google ha ottenuto un punteggio di 4241 per le operazioni single-core e 7908 per le attività multi-core. Ma il nome dato a Cheza dal test e la natura del dispositivo stesso possono fornire indicazioni sul motivo per cui i suoi punteggi sono così bassi. Per cominciare, questi sono i primi casi in cui Cheza si è fatto vivo in benchmark e attualmente si pensa che sia poco più di un dispositivo di riferimento. Ciò significa che non è destinato a essere un prodotto di consumo, ma è probabilmente un progetto di base di Chromebook OEM di terze parti che utilizza Snapdragon. Quindi potrebbero mancare molte ottimizzazioni.

Snapdragon 845 sarà presente sul prossimo Chromebook con codice Cheza e stando ai risultati degli ultimi test potrebbe rivelarsi un flop

Infatti, Cheza è stato testato utilizzando driver non standard. Di solito, i chip di Qualcomm funzionano su driver proprietari altamente ottimizzati, ma, in questo caso no. Feedreno è un progetto open source pensato per portare il pieno supporto dei driver della GPU Adreno di Qualcomm a più ecosistemi, come Linux. Snapdragon 845 SoC è abbinato a una GPU Adreno 630. Chrome OS è molto più simile a una build Linux rispetto all’ecosistema Android. I chip Snapdragon sono progettati per Freedreno, un driver incompiuto.

I Chromebook basati su Cheza sono tuttavia confermati. Al contrario, il test potrebbe essere inteso per qualcos’altro. Considerando quanto siano bassi i punteggi e l’apparente uso noto dei driver freedreno, potrebbe essere il caso che il benchmark fosse destinato a testare i driver stessi piuttosto che il dispositivo. Poiché si tratta di un benchmark di dispositivi pre-release, c’è anche una possibilità significativa che alcjuni aspetti siano imprecisi deliberatamente o come risultato di altri disallineamenti tra componenti e driver. Quindi Cheza potrebbe sopportare più RAM e una frequenza di clock core leggermente più alta una volta finalizzato.