Facebook potrebbe non solo sapere dove ti trovi in ​​futuro, ma anche dove andrai dopo. Buzzfeed News ha scoperto che il social network ha depositato un brevetto dal titolo “Traiettorie offline“. Essa sembra essere una tecnologia in grado di prevedere dove stai andando, basandosi almeno in parte sui dati di localizzazione precedentemente registrati. L’algoritmo sarà in grado di utilizzare la posizione precedentemente registrata per fare delle previsioni.

Se di solito vai sempre nello stesso ristorante dopo aver trascorso del tempo in palestra, la tecnologia calcolerà la probabilità che tu stia andando in quel ristorante se riconosce che sei in palestra. Se intuisce che ti stai effettivamente dirigendo verso quel ristorante, la funzionalità può caricare il feed delle notizie per te.

I brevetti di Facebook non sempre vengono implementati

Facebook potrebbe anche fare affidamento sui dati di localizzazione di altri utenti per prevedere i tuoi movimenti. Un’altro brevetto depositato si intitola “Previsione della posizione utilizzando segnali wireless sui social network online”. È una tecnologia che può sfruttare la forza dei segnali WiFi, Bluetooth e NFC.

Leggi anche:  Cybercrime, migliaia di vittime al giorno nel Regno Unito

Ad esempio, se gli utenti con un profilo simile vanno di solito a prendere un caffè in un negozio vicino al cinema dopo aver visto un film, Facebook anticiperà che andrai in quel bar dopo aver visto un film.

Questi brevetti dimostrano che i giganti della tecnologia continueranno a cercare modi per raccogliere più informazioni sugli utenti. Conoscere quello che fa un utente è un’opportunità in più di prevedere che tipo di annunci potrebbero interessargli.  Se la piattaforma vede che un’utente tende a visitare palestre e ristoranti salutari, può far apparire annunci pubblicitari pertinenti su salute e fitness.

Tuttavia, non c’è alcuna garanzia che Facebook possa effettivamente implementare queste tecnologie. Un portavoce ha infatti dichiarato che il social network cerca spesso brevetti per tecnologie nuove, anche se poi non vengono mai implementate.