whatsapp-update

Il Natale è oramai alle porte e siamo sicuri che anche quest’anno i gruppi rappresenteranno uno degli incubi ricorrenti per tutti gli utenti WhatsApp. La stagione degli auguri natalizi è un vero tabù per tante persone: il pensiero di passare interi pomeriggi a rispondere ai messaggi di parenti lontani e di amici desaparecidos, fa rabbrividire anche i più coraggiosi.

Nonostante le molte voci di incoraggiamento degli utenti, gli sviluppatori della piattaforma di messaggistica ancora non si sono dati da fare per porre rimedio al problema. La soluzione più semplice – e tutt’ora impossibile – sarebbe la possibilità di bloccare i gruppi.

 

WhatsApp, bloccare preventivamente l’aggiunta ai gruppi

Purtroppo al giorno d’oggi ancora non esiste una via ufficiale per bloccare i gruppi su WhatsApp. Gli utenti vengono aggiunti alle conversazioni anche senza la loro volontà ed una volta inseriti l’unico modo per uscire è quello di abbandonare la chat e di sbattere metaforicamente la porta in faccia.

Una soluzione fai da te in grado di attenuare i disagi però esiste. La via per evitare chat sempre più noiose è quella di bloccare l’amministratore.

Leggi anche:  Whatsapp e Telegram sotto attacco: è arrivato il nuovo avversario delle chat

Molte volte, specie a Natale, sono sempre le stesse persone a costruire le chat. Se si è a conoscenza del contatto in rubrica che vuol far baldoria su WhatsApp (magari un vecchio zio o un cugino lontano) per star un po’ più tranquilli si può decidere di bloccare questo contatto. Le normative di WhatsApp ci difenderanno dalle chat non desiderate.

Questa strategia rappresenta il percorso più esaustivo in attesa di una sveglia per il team di sviluppo della chat.