I consumatori, in possesso di uno smartphone, potrebbero attraversare un grave pericolo, a causa di alcune falle riscoperte nella rete 4G; Un gruppo di ricercatori, della Ruhr-Universität Bochum e della New York University di Abu Dhabi, hanno riscontrato delle lacune relative alla sicurezza della rete.

Le lacune riscontrate, potrebbero corrompere il funzionamento del 5G, creando lo stesso problema che, sta attraversando l’attuale rete, e tutti i consumatori che ne fanno uso.

Le vulnerabilità del 4G

A causa dei problemi rilevati, ogni consumatore che utilizza la rete, attraversa una situazione di pericolo, poiché potrebbe essere vittima di un Hacker. Più di 5 miliardi di dispositivi, in Italia, utilizza, l’attuale rete e ogni consumatore è esposto ad azioni criminali.

I problemi riscontrati, sono contenuti, in tre protocolli; il primo adoperato per associare il dispositivo alla rete, un secondo per ricavarne le informazioni, e il terzo per disconnettere il dispositivo.

Leggi anche:  Tim lancia la nuova tariffa ad un prezzo imperdibile: i consumatori entusiasti

Un possibile Hacker, può collegarsi ad un dispositivo mobile, con estrema facilità e violare, privacy e posizione geografica del consumatore.

Cos’altro dicono i ricercatori

Molteplici sono le domande, sollevate dai consumatori che stanno attraverso questa spiacevole situazione, poiché sono consapevoli, di poter essere, possibili “vittime” di attività criminali; inoltre, la privacy verrebbe violata, i messaggi letti, le chiamate ascoltate e sarebbe possibile inviare falsi messaggi di emergenza.

I ricercatori, sollevano l’umore dei consumatori, con una nota “positiva”: l’attrezzatura adeguata, per questo tipo di attacco, non è affatto economica e non è alla portata di tutti; l’hacker, per effettuare l’operazione, deve essere vicino al dispositivo e al suo proprietario.