mobilepay sim vodafone tim wind 3 abbonamentoConto in rosso con la SIM Vodafone, TIM, Wind e 3 Italia. Sono sempre più frequenti i casi segnalati dagli utenti che presi dallo sconforto cercano una valida spiegazione. Un motivo c’è, ma non possiamo certo dire che sia valido per noi. Il conto si riduce drasticamente e non rimangono nemmeno i soldi per rinnovare la promo nonostante ricariche valide per mesi di offerte incluse. Che succede? Sveliamo questo mistero.

 

Sparizioni misteriose di credito TIM, Vodafone, Wind e 3: SIM con abbonamenti nascosti

Come specificato nel titolo tutto si riconduce alla sottoscrizione di abbonamenti indesiderati. Giusto. Perché tutti gli spietati operatori sopra menzionati usano una piattaforma unica chiamata MobilePay. Un sistema spiazzante ed avido di denaro. Si può arrivare a pagare decine di euro a settimana per cose di cui faremmo volentieri a meno.

Scegliamo una delle ultime straordinarie promozioni a 6 euro o anche meno ma ci ritroviamo misteriosamente a pagare 20 euro a settimana per farci avere una dubbia predizione sul futuro o il prospetto delle previsioni meteo. Tutto ciò non serve a nulla, se non a farci infuriare. Ma possiamo calmarci ed affrontare la questione nel modo più lesto possibile.

Leggi anche:  La tua SIM Iliad, Vodafone, TIM, Wind o 3 può valere una fortuna

Se entro 24 ore dall’accaduto chiamiamo il nostro gestore possiamo non solo disattivare ciò che è superfluo e che sta consumando i soldi ma anche riaverli indietro. Il provider non potrà negare la richiesta e tutto tornerà alla normalità. Se ce ne accorgiamo tardi non avremo indietro il denaro ma quanto meno avremo imparato una preziosa lezione per la prossima volta. Controlliamo che in fase di attivazione non vengano aggiunti costi inattesi. Disattiviamo tutto e godiamoci la nostra meritata promo low-cost.