unicredit bnl sanpaolo truffe

Recentemente i correntisti di Unicredit, BNL e Intesa Sanpaolo hanno segnalato la ricezione di e-mail alquanto strane con mittente proprio la banca di appartenenza. Apparentemente non c’è nulla di strano, se non fosse che tali comunicazioni invitavano a fornire le credenziali di accesso all’area clienti del home banking o i dati delle carte di credito.

Ovviamente si tratta di truffe neanche troppo velate, e il phishing è sempre il metodo preferito dagli autori di queste mail criminose. Gli argomenti sono sempre gli stessi ma, evidentemente non passano mai di moda. Account che scadono, moduli privacy da firmare, carte di credito bloccate, accrediti o addebiti anomali. La pesca dei cybercriminali è sempre fruttuosa, poiché sono le emozioni che ci fanno sbagliare e agire d’impulso.

 

BNL, Unicredit e Sanpaolo: dalle truffe ci si può difendere

Innanzitutto ricordiamo che nessuna banca, né tantomeno BNL, Unicredit o Sanpaolo, invia mai email chiedendo di inserire le tue credenziali di accesso o fornendo moduli da compilare con dati delle tue carte di credito.

Leggi anche:  PostePay: gli utenti continuano a ricevere email fake che nascondono truffe online

Quando ricevete nelle email un link falso, prestate attenzione sempre al tipo di indirizzo a cui link porta, controllate che sia un HTTPS e, infine, controllate che il sito sia veramente della vostra banca. Tuttavia, poche regole semplici vi salvano dalle truffe:

  • non dare mai credito a mail di questo tipo,
  • non seguire mai i link interni e
  • non fornite mai i codici di sicurezza. 

Se osservate la struttura dell’email, così come quella della pagina a cui siete stati indirizzati, vi accorgerete che ci sono delle imprecisioni. In ogni caso, se non ne avete trovate e siete nel dubbio, non fate nulla. Piuttosto, chiamate la vostra banca.