whatsfake

È sbarcata un’applicazione sugli store ed il suo nome è Whatsfake: una “genialata” o semplicemente un’applicazione di cattivo gusto? Sicuramente essa rappresenta un’arma a doppio taglio, ma il tutto si cela dietro l’uso che fanno gli utenti di questa.

Creare conversazioni false non è mai stato così facile, ma attenzione per quali motivi si usa

Usare WhatsFake è semplice e intuitivo: si scarica dal proprio store in maniera gratuita ed una volta aperta si risulta essere così intuitivo che è impossibile sbagliare qualcosa. Attraverso essa si può creare letteralmente ogni tipo di chat poichè si può:

  • controllare entrambi i lati della chat, potendo creare veri e propri discorsi tra due persone;
  • creare una conversazione con qualsiasi persona si desideri;
  • è possibile inserire nella finta chat anche multimedia come audio e immagini della propria galleria;
  • si può simulare la ricezione di video in chat, ovviamente occorre averne uno incriminante in galleria.
  • si può modificare anche la barra di stato impostando l’ultimo accesso, lo status online o “sta scrivendo” a proprio piacimento;
  • si può modificare lo stato del messaggio ed impostarlo su “visualizzato”, “ricevuto” o “inviato”.

Insomma, WhatsFake permette di fare proprio tutto, ma questo non autorizza le persone a creare finte chat al fine di creare litigi o problemi tra le persone, anzi… grazie ad essa si potrebbero fare dei bei scherzetti, ma l’importante è ricordare che il gioco è bello quando dura poco. L’applicazione è scaricabile sia da Google Play che da Itunes, è gratuita ed è in lingua Italiana.