Radiazioni Smartphone

Oggi gli smartphone sono un oggetto imprescindibile del nostro vivere quotidiano, tanto che molte persone hanno cominciato a chiedersi quanto l’uso continuo possa rappresentare un rischio per la propria salute.

Una correlazione tra le radiazioni degli smartphone e l’aumento delle probabilità di sviluppare un tumore è ormai realtà, grazie agli studi di un laboratorio americano e di un istituto italiano. Per questo, Forbes ha rilasciato una classifica con gli smartphone più radioattivi presenti sul mercato che dovremmo assolutamente evitare di comprare.

 

Radiazioni smartphone: ecco la lista dei cattivi di Forbes

Anche se ad oggi non è stato ancora accettato dalla comunità medica e dalla commissione scientifica internazionale che le radiazioni da smartphone possano esporre più facilmente gli uomini al rischio del tumore, è comunque sempre meglio capire che dispositivo abbiamo tra le mani. Con il valore SAR si misura la velocità con cui il nostro corpo assorbe l’energia quando viene esposta alle onde radio emesse dai nostri device. In Europa, il limite di questo valore è di 2 W/Kg. 

Leggi anche:  Le radiazioni possono provocare il cancro: la lista degli smartphone più pericolosi

Il vertice della classifica dei cattivi è occupato da Xiaomi Mi A1, con valore SAR di 1,75 punti. A seguire ci sono altri device cinesi, e diversi modelli del top brand Huawei: parliamo di Mate 9 con 1,64 punti, P9 Plus e P9 con 1,48 e 1,43 punti. Anche i dispositivi di casa Apple, tra i quali rientrano l’iPhone 7 con 1,38 punti, iPhone 8 con 1,32 punti e iPhone 7 Plus con 1,24 punti sono da considerarsi a rischio sebbene al di sotto del valore di riferimento.

Ricordiamo infine che tale valore SAR non è condiviso da tutti i produttori e tantomeno da tutti i sistemi sanitari delle varie nazioni. Per questo, nonostante tutto, non c’è stata ancora una presa di posizione mondiale sul tema radiazioni. Si valuta caso per caso all’interno dei singoli paesi.