Galaxy S10 e le fotocamere

Samsung ha ormai preso confidenza con i sensori delle fotocamere e la serie Galaxy S10 potrebbe battere tutti i record. Se l’anno prossimo Galaxy S10+ avrà cinque fotocamere: due frontali e tre posteriori, il modello con connettività 5G in arrivo più avanti ne avrà addirittura sei.

Gli ingegneri del produttore coreano, secondo quanto riportato direttamente dal Wall Street Journal, aggiungeranno un quarto sensore, di tipo ToF. La fotocamera ToF non è nient’altro che un sensore di rilevamento tridimensionale. Gli stessi sensori, per intenderci, presenti su iPhone X e OPPO Find X per la scansione del volto 3D.

 

Galaxy S10, Galaxy A e iPhone del 2019 tutti con fotocamere ToF

Avere una fotocamera di questo tipo sul retro permette di utilizzarla come scanner tridimensionale dell’ambiente circostante. Un sistema per dare vita ad esperienze di realtà aumentata incredibilmente potenti come, tra le tante possibilità, provare dei vestiti senza indossarli realmente, riorganizzare i mobili di casa e molto altro ancora.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S10+ sarà estremamente potente: battuto anche Huawei Mate 20 Pro

I media coreani stanno confermando il rapporto del WSJ, aggiungendo che anche i Samsung Galaxy A di fascia media del 2019 godranno delle fotocamere ToF. Non solo, secondo i centri di assemblaggio asiatici anche Apple sceglierà una fotocamera 3D-sensing per i suoi iPhone 2019.

Ma in questo caso non è chiaro se come per i Samsung verrà posizionata sul retro o se semplicemente sostituirà le componenti del Face ID perché ancora più affidabile e preciso. LG starebbe fornendo il modulo ToF ad Apple, mentre Samsung si affiderebbe ai suoi fornitori SEMCO e Patron.

Qualcomm, a sua volta, si sta impegnando per integrare gli algoritmi di scansione 3D nel suo prossimo SoC, lo Snapdragon 855. Un chip che dovrebbe essere presentato proprio domani, ad un evento che si terrò alle Hawaii.