smartphone perfettoC’è stato un tempo in cui si era pensato ad uno smartphone modulare. Un prototipo scemato di fronte allo strapotere delle case costruttrici che non hanno preso in considerazione l’idea di un telefono componibile ed integrabile con nuovo hardware.

Anche per questo 2018 ci siamo dovuti accontentare (per così dire) di soluzioni del calibro di Huawei Mate 20 Pro – con le sue 3 fotocamere – iPhone XR e di tutti gli altri esempi di telefonia mobile del mondo Android ed iOS. Ma come dovrebbe essere uno smartphone per essere davvero perfetto in ogni senso? Ce lo spiegano i connazionali, al loro primo sondaggio.

 

Lo smartphone perfetto: il parare degli italiani

Concepire uno smartphone universalmente valido non è un’impresa così semplice. Ognuno ha le sue necessità. C’è chi preferisce i “padelloni” e chi i camera-phone tascabili pieni di sensori ed ottimizzazioni specifiche. In tutta questa diversificazione ci sono però alcuni punti chiave su cui tutti sono d’accordo. Il rapporto diramato dopo l’indagine Samsung Trend Radar ha parlato. Sono stati presi in considerazione i resoconti forniti da 1.500 uomini e donne nella fascia d’età 18-55 anni.

Secondo i dati, gli italiani sarebbero disposti a sacrificare la propria privacy (62%) o a cederla del tutto (32%) per avere un compenso economico. Ma cosa si aspettano veramente gli utenti?

Caratteristiche indispensabili in uno smartphone

  • leggerezza: 31%
  • maneggevolezza nell’uso ad una mano: 28%
  • telefono pieghevole con display grande: 18%
  • design personalizzabile: 9%
  • batteria con durata minima di 2 giorni: 9%
Leggi anche:  Nokia 3.1 Plus e 5.1 Plus: comparsi i prezzi e le varianti per il mercato Europa

 

Cosa dovrebbe fare per noi uno smartphone

  • tutto: 68%
  • assistente personale: 32%
  • controllo remoto di tutti gli oggetti tecnologici: 34%
  • risolvere problemi senza apparente soluzione: 21%
  • gestione della corrispondenza: 49%

 

Smartphone nel mondo del lavoro

  • dovrà sostituire un PC: 63%
  • deve garantire la creazione di presentazioni in realtà aumentata: 59%
  • gestirà la corrispondenza in automatico con sistema SMART: 15%
  • organizzerà riunioni e viaggi leggendo i dati dalle email: 14%
  • localizzerà risorse umane in grado di risolvere problemi di varia natura: 9%

 

Smartphone per semplificare la vita

  • assistenza vocale automatica con machine learning: 37%
  • protezione del denaro, degli oggetti e della propria abitazione: 23%
  • assistenza nei programmi giornalieri: 12%
  • votazioni politiche a distanza: 9%
  • segnalazione degli eventi e delle iniziative interessanti: 8%

Tutte argomentazioni particolarmente interessanti sia nella vita pubblica che privata. Si tratta della nuova era dell’Industria 4.0 e di un nuovo stile di vita che con nella nascita del 5G vedrà il catalizzatore essenziale di tutti questi aspetti.

Dopo aver letto i dati sopra esposti, cosa vorresti che facesse per te uno smartphone? Cosa manca per renderlo veramente impeccabile in ogni situazione? Lasciaci la tua opinione.