pixar

Pixar Animation Studios è una delle case di animazione più influente al mondo, ma recentemente ha sviluppato un serio problema di reputazione. All’inizio di quest’anno, un dettagliato resoconto di un ex dipendente ha esplorato la rigida cultura del sessismo dello studio, che ha sistematicamente allontanato le donne dalle posizioni di avanzamento o di leadership, proteggendo al contempo gli uomini che li hanno molestati o maltrattati. Nel frattempo, il chief creative officer John Lasseter è stato estromesso dalla Disney dopo essere emerso che era noto per “afferrare, baciare e fare commenti sugli attributi fisici delle donne“, come ha scritto The Hollywood Reporter quest’anno.

La mossa per sostituire Lasseter con una nuova leadership si è affiancata a una serie di altre strategie che mirano verso la diversità di sesso sul posto di lavoro, alcune sostenute dallo stesso Lasseter. Come riportato da Deadline, lo studio sta mettendo in cantiere il suo secondo lungometraggio prodotto da una donna, Domee Shi, regista e creatrice del sensazionale cortometraggio animato Pixar Bao, che ha debuttato quest’anno e ha preceduto Incredibles 2. (Shi  Bao è stato il primo corto diretto da una donna.)

 

La società corre quindi subito ai ripari

Non sorprende che ci sia voluto così tanto tempo per cambiare la cultura della Pixar. Brenda Chapman, co-regista di Brave fu la prima donna assunta come regista della Pixar, ma fu allontanata dal film prima che raggiungesse i teatri. “Quando Pixar mi potrà fuori da Brave, una storia per me ispirata dal mio rapporto con mia figlia, fu devastante“, ha scritto Chapman nel New York Times l’anno in cui è uscito il film.

L’industria cinematografica sta facendo i suoi calcoli, dal momento che è chiaro che le posizioni ai vertici del settore sono tutte occupate da uomini. Secondo la società però le dinamiche stanno per cambiare, anche le strutture del potere. Shi, che ha lavorato alla Pixar da quando era una stagista nel 2011, e ha contribuito a film come Inside Out e Toy Story 4, è la prova di questo cambiamento.