messaggi programmati Whatsapp

WhatsApp è una piazza virtuale del web divenuta sacra per migliaia e migliaia di utenti. La chat è diventata parte della nostra sfera personale a tal punto che si ripetono con insistenza i questi sulla protezione del servizio. Il passato, anche recente, ci ha insegnato come non sia complicato, per hacker più o meno bravi, rubare conversazioni e informazioni private di molti account.

 

Aumentare la sicurezza su WhatsApp con la Verifica in due passaggi

Poche persone ne sono a conoscenza, ma per aumentare la sicurezza in chat gli sviluppatori hanno offerto agli utenti una funzione a dir poco utile. Stiamo parlando come ovvio della “Verifica in due passaggi”.

Quando effettuiamo il primo accesso su WhatsApp, la piattaforma ci chiede un codice di verifica inviato via SMS sulla nostra linea telefonica. Sulla base di quanto fatto già da Facebook e da altri social, WhatsApp ha deciso di rafforzare il primo accesso. Chi vuol proteggere il proprio account potrà richiedere un secondo codice personale da inserire ad ogni accesso sulla piattaforma.

Leggi anche:  WhatsApp: nuovo metodo per entrare in chat da invisibili e senza ultimo accesso

La “Verifica in due passaggi” si attiva direttamente nel menù Impostazioni. Qui sarà necessario fare tap su Account e spuntare il tasto della Verifica in due passaggi. Dovremo a questo punto creare un codice personale da tenere a mente in ogni momento. Per ulteriore sicurezza, WhatsApp chiederà anche una mail per l’eventuale recupero del codice.

Il doppio step di verifica sino ad ora è il miglior deterrente per hacker, spioni o malintenzionati vari.