L’argomento “telefonia” è all’ordine del giorno, infatti, stiamo assistendo alla nascita di tantissimi MVNO, conosciuti come operatori virtuali.

Cosa li differenzia

Tim, Wind Tre e Vodafone, sono operatori storici, definiti indipendenti perché hanno tutto il necessario per offrire un ottima linea telefonica.

Gli MVNO sono gestori telefonici, definitivi virtuali, perché non godono di infrastrutture proprie e necessitano di “appoggiarsi” alla rete di un altro operatore; i gestori virtuali sono tantissimi, ricordiamo: Kena Mobile, Ho Mobile, Iliad, Poste Mobile, e tanti altri.

I dubbi sugli operatori virtuali

Ci perseguitano molti dubbi sugli MVNO, perché non sappiamo quanto siano affidabili dati i loro prezzi bassi; ci possono garantire un ottima copertura? Possono dare un adeguata velocità della rete?

Proprio per questo, noi consumatori, prima di passare ad un’ altra linea telefonica, dobbiamo avere le informazioni necessarie ed essere estremamente convinti.

L’ultimo operatore virtuale, entrato in Italia, è stato Iliad; un operatore francese, che in pochi mesi, ha portato via, milioni di clienti a tutti gli altri gestori, grazie al suo piano tariffario super conveniente

In arrivo sky Mobile

In questi giorni si è sentito parlare, di un nuovo operatore telefonico, che vedremo a breve nei primi mesi del 2019: Sky mobile.
Siamo tutti a conoscenza di Sky, un servizio, che offre ai suoi clienti in abbonamento, milioni di canali fra film, serie tv, documentari, calcio, intrattenimento e film per bambini; tutto ciò è possibile, tramite, un decoder digitale satellitare collegato al proprio televisore.
In Gran Bretagna, Sky come operatore mobile è già attivo, da’ la possibilità ai suoi clienti di costruire una propria offerta; i piani tariffari partono da un minimo di 9,00 Euro a salire, in base alla composizione della tariffa.
Purtroppo, non siamo a conoscenza, di tante cose ancora: se sarà un operatore virtuale o se sarà un operatore con le proprie infrastrutture; se le tariffe applicate in Gran Bretagna, saranno le stesse anche in Italia.

Leggi anche:  Tim, Vodafone, Wind e Tre in pericolo: 4G e 5G rendono le comunicazioni vulnerabili

Tutto ciò è ancora un punto interrogativo, l’unica cosa di cui siamo a conoscenza è che l’entrata di Sky Mobile, avverrà nei primi mesi del 2019.