Secondo quanto riferito, Amazon ha presentato offerte per l’acquisto di circa due dozzine di reti sportive della Disney, una mossa che avrebbe aiutato la tecnologia e il gigante dell’e-commerce a espandere la sua impronta nella copertura del mondo dello sport.

La Disney è costretta a vendere un gran numero di reti. Tra esse c’è la rete YES. Essa trasmette i giochi dei New York Yankees, come parte dell’accordo di 71,3 miliardi di dollari con la Twenty-First Century Fox. CNBC ha detto che Amazon era tra diverse organizzazioni che avevano presentato offerte per 22 reti. Quest’ultime mostrano una varietà di campionati professionisti, tra cui Major League Baseball, la National Basketball Association e la National Hockey League. Ha annunciato che altri offerenti hanno incluso KKR, Sinclair Broadcasting Group e Blackstone Group. La Fox, che comprende Fox Business, Fox News e Fox Sports, potrebbe emergere come offerente quando le offerte di secondo turno saranno presentate entro la fine dell’anno.

La Disney, che sta acquistando beni cinematografici e televisivi della Twenty-First Century Fox, ha invece dichiarato che avrebbe dismesso 22 delle reti sportive regionali della Fox come parte dell’accordo con il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti. Reuters ha detto che le fonti hanno suggerito che le reti in vendita potrebbero valere fino a 20 miliardi. Se Amazon avesse deciso di concludere l’accordo, pagherebbe un prezzo più alto rispetto ai 13,7 miliardi del gigante al dettaglio pagato per acquistare Whole Foods Co lo scorso anno.

Leggi anche:  Amazon: Natale arriva con 10 offerte che distruggono Euronics e Trony

Potrebbe essere la fine di molti canali sportivi della Disney, Amazon è già pronta ad acquistarli tutti

Amazon si è mosso aggressivamente in televisione per rafforzare il suo servizio di Prime, che offre consegna gratuita e contenuti per una tariffa mensile fissa. La sua offerta per le attività sportive sottolinea la sua ambizione di assumere le tradizionali emittenti televisive a pagamento in una delle loro fonti di entrate più affidabili. “Ho sempre considerato la strategia video di Amazon come dotata di tre elementi. Ossia, Prime Instant Video, i Canali e la TV live-supportata”, ha detto l’agenzia di analisi Atlantic Equities James Cordwell all’agenzia di stampa. “Quest’ultimo è il meno costruito, ma gli RSN (reti sportive regionali) si adatterebbero bene in termini di definizione di questa parte dell’offerta”.

Amazon ha già i diritti per trasmettere 20 partite di calcio della Premier League inglese, dando al suo servizio di streaming online Prime Video un punto d’appoggio nel campionato sportivo più visto al mondo. Ha anche diritti per la National Football League e la National Hockey League. A Reuters ha aggiunto che i campionati sportivi anticipano che le grandi aziende tecnologiche farebbero un’offerta aggressiva se i diritti verranno rinnovati nei prossimi anni. Facebook e Twitter trasmettono già eventi sportivi in ​​diretta.