A partire da questa settimana, le imprese dell’Ohio avranno un nuovo modo di pagare le tasse: tramite i Bitcoin. Il Wall Street Journal riporta (tramite TechCrunch) che lo stato dell’Ohio ha aperto un portale di criptovaluta, ohiocrypto.com, che consentirà alle aziende di pagare le tasse con la valuta digitale.

Il WSJ afferma che l’Ohio sembra essere il primo stato che consente alle persone di pagare con una criptovaluta, e che l’idea è nata con il tesoriere dello stato Josh Mandel. Le FAQ del sito citano il track record dello stato della criptovaluta e affermano che il pagamento tramite Bitcoin è istantaneo, sicuro e trasparente. Elenca inoltre 23 diverse tasse che le aziende possono pagare con Bitcoin, che vanno da quelle sulle sigarette e sul tabacco alle tasse sul carburante e sulle vendite.

 

Solo alcuni stati hanno aderito all’iniziativa per il momento

Il sito Web indirizza le aziende a inserire il loro numero di registrazione rilasciato dallo Stato di appartenenza e inserire l’importo del pagamento dell’imposta e la data del periodo fiscale. L’ufficio del Tesoriere dello stato utilizzerà quindi BitPay per elaborare il pagamento. Il sito web dice che le imprese che operano e pagano le tasse in Ohio sono accettate, e non hanno necessariamente bisogno di avere la sede centrale nello stato. Il sito dice che il Bitcoin è l’unica valuta attualmente accettata, ma che sta cercando di aggiungere ulteriori opzioni in futuro.

Leggi anche:  Essere un bitcoin miner è meno redditizio che mai, disconnesse molte macchine

Scrivendo per il WSJ, Paul Vigna nota che mentre l’iniziativa dell’Ohio non garantisce lo status legale della valuta, “sarebbe una sorta di tacita approvazione che il bitcoin ha finora mancato“. Vigna nota che Arizona, Georgia e Illinois hanno entrambi considerato simili programmi, ma non sono stati approvati per via delle controversie con l’attuale legislatura.