vishing

Black Friday e Cyber Monday: il primo è appena passato, ma manca ancora l’appuntamento del 26 novembre e i truffatori ne approfittano. Nuovi tipi di truffa si manifestano via chiamata vocale e risulta sempre più difficile distinguete il vero dal falso. Persino la Polizia Postale è intervenuta a riguardo, mettendo in allerta gli utenti degli istituti bancari e di Poste Italiane.

Vishing: la nuova truffa che allerta i correntisti e poi li froda sfruttando la loro debolezza.

Il Vishing: è questo il nome della nuova truffa che sta spopolando in onore di questi saldi pazzi. Simile al phishing sotto vari aspetti, si differenzia da quest’ultimo poichè viene effettuato via chiamata vocale e non via posta elettronica. Come funziona questa tipo di frode? Molto semplicemente si viene contattati e si viene messi in allerta per un qualche motivo, ad esempio un blocco della carta o una spesa non autorizzata. In questo caso, la persona che vi chiama si fingerà un ufficiale della Polizia Postale o un addetto della vostra banca, al fine di guadagnare la vostra fiducia.

Leggi anche:  Truffe Unicredit, BNL e SanPaolo: il token evita i conti correnti svuotati

Di seguito, per impedire che questi truffatori si approprino delle vostre credenziali, vi riportiamo i consigli emanati dalla Polizia Postale (Li Trovate nella fonte di questo articolo):

  • Diffida di numeri di telefono che non conosci tramite I quali ti vengono fatte richieste riguardanti dati personali, bancari, codici di sblocco;
  • Non fornire, ovviamente, le credenziali di accesso ai propri servizi bancari online;
  • Contatta il piu’ vicino ufficio di polizia per segnalare quanto avvenuto e ricevere utili e ulteriori consigli.