Il Samsugn Galaxy M2 è il prossimo dispositivo della serie Galaxy M che verrà rilasciata dall’azienda. Su Geekbench è emerso il primo risultato del benchmark caratterizzato dal chip Exynos 7885. Il nome del modello comparso nel database è SM-M205F.

Lo smartphone in questione è alimentato dal processore Exynos 7885, lo stesso che troviamo su alcuni smartphone della serie Galaxy A edizione 2018, incluso il recente Galaxy A7(2018). Si tratta di un SoC abbastanza potente dal lato delle prestazioni cui gli utenti non si aspettavano di trovare sulla serie Galaxy M.

Samsung Exynos 7885 è un SoC octa-core

L’Exynos 7885 di Samsung è un chip realizzato in architettura 14nm e include due core Cortex-A73 e sei core Cortex-A53, accompagnati dalla GPU Mali-G71. Per fare un esempio, il Galaxy J2 Core di Samsung utilizza un chipset Exynos 7570 quad-core, mentre il Galaxy J6+ è alimentato da uno Snapdragon 425 anch’esso quad-core.

Il Samsung Galaxy M2, invece, si presenta come smartphone di fascia bassa ma è alimentato da un potente chipset di fascia media. Le altre caratteristiche dello smartphone comprendono 3GB di RAM e 32GB di spazio di archiviazione interna. L’azienda potrebbe anche rilasciare una versione da 4GB di RAM e 64GB di spazio di archiviazione interna.

Leggi anche:  Samsung Galaxy A8s avrà un display LCD Infinity-O del produttore cinese BOE

Su Geekbench, Galaxy M2 arriva ad un punteggio di 1319 in single-core ed un punteggio di 4074 per il multi-core. Basandoci su questi dati possiamo dire che il chip è quasi alla pari con gli smartphone come Xiaomi Mi A2 e Vivo X21 che sono alimentati dal Qualcomm Snapdragon 660.

Per quanto riguarda la configurazione della fotocamera, sia sul retro che sulla parte frontale del dispositivo troviamo due fotocamere da 16 megapixel + 16 megapixel. Secondo i rumors, lo schermo potrebbe adottare un notch nella parte superiore e la risoluzione del display è di 2340 x 1080 pixel.