whatsapp modalità anonimo chat gruppi

Il famosissimo #31# era un must negli anni Duemila – quando WhatsApp era un progetto più che embrionale – per migliaia e migliaia di ragazzini. Grazie a tale combinazione era possibile effettuare telefonate anonime ad amici, parenti o conoscenti. Ancora tutt’oggi su internet si trovano numerosi video relativi a scherzi nati con l’uso del #31#.

Da qualche anno a questa parte, la pratica dell’anonimo è stata un po’ offuscata. Con l’avvento della chat di messaggistica istantanea e con l’introduzione delle telefonate via web, il numero anonimo ha perso la sua storica efficacia.

 

WhatsApp, il trucco per inviare messaggi anonimi in chat

Nell’idea degli sviluppatori, la presenza di una modalità anonima su WhatsApp non è contemplata né nel presente, né nel futuro.

Leggi anche:  WhatsApp: adesso si torna a pagamento, il messaggio manda gli utenti in rivolta

Per effettuare chiamate e per inviare messaggi senza mostrare il proprio numero è quindi necessario scaricare un piccolo software esterno. L’app migliore sotto questo punto di vista è “Text+”, disponibile a costo zero Google Play. L’ausilio di Text+ sarà fondamentale al fine di creare numeri finti con cui far nascere secondi account su WhatsApp.

Text+ aiuterà gli utenti in tutte le fasi di accreditamento per la chat. Una volta costruito il secondo profilo, il dato sarà tratto. “Text+” ci farà comunicare con amici e conoscenti senza l’utilizzo della propria linea primaria.