backup Whatsapp

C’è grande euforia per gli utenti WhatsApp in questo mese di novembre. La chat di messaggistica istantanea, dopo tante discussioni, ha finalmente introdotto gli sticker. Gli utenti da ora in poi potranno utilizzare all’interno delle loro conversazioni queste simpatiche immagini animate. WhatsApp ha copiato tale features da altri portali come Telegram o Facebook.

WhatsApp, come trasformare le foto in sticker in una mossa

I primi riscontri sono stati più che positivi e già tanti account iniziano ad utilizzare gli sticker, magari al posto delle consuete e classiche foto.

Gli sticker sono un’ottima soluzione per rendere le nostre discussioni più pepate ed interattive. Molti di questi file nascono da meme ultra popolari che circolano con grande frequenza sui social e sui siti web.

Leggi anche:  WhatsApp: finalmente esiste il metodo per scoprire nome di chi ci ha bloccato

Tante persone si stanno chiedendo in queste ore se sia possibile creare sticker personalizzati, oltre a quelli presenti di default sulla chat. La risposta è sì. Gli utenti più creativi dovranno semplicemente utilizzare quest’app: Sticker Studio. 

Come mostrato nella foto di cui sopra, l’utilizzo della piattaforma è davvero elementare. Sarà necessario scegliere un’immagine di nostro piacimento e da questa ritagliare una sezione che diventerà un vero e proprio sticker. Questo sarà salvato in memoria sullo smartphone e sarà disponibile all’invio su WhatsApp ogni volta che ne avremo bisogno.