A quanto pare, la richiesta dei nuovi iPhone non è quella che tutti si aspettavano. Secondo quanto riferito da Apple, la domanda per i nuovi iPhone è più scarsa del previsto. In particolare, l’iPhone XR è quello meno richiesto dagli utenti. Per la società di Cupertino, però, non c’è ancora da preoccuparsi.

Infatti, se a prima vista la notizia può sembrare preoccupante per gli investitori, per Apple potrebbe significare tutt’altro. Già da un anno ormai la società ha cambiato la sua strategia per le vendite dei nuovi modelli di iPhone, concentrandosi ad aumentare il prezzo di ogni singolo dispositivo e non più sui numeri di vendita dei device.

iPhone X ebbe le stesse previsioni di vendita

Lo scorso trimestre, la società ha registrato un incremento del 29% nel settore smartphone. L’ iPhone X, presentato l’anno scorso, ebbe delle simili previsioni di vendita che poi si rivelarono corretti, ma in parte. Nonostante una diminuzione nel numero delle vendite, Apple ha guadagnato l’11% di aumento nelle entrate dalle vendite di iPhone X.

Leggi anche:  Apple il prossimo anno lancerà le AirPods con ricarica wireless

Tim Cook, CEO di Apple, ha affermato anche che l’iPhone X è stato l’iPhone più venduto di sempre nonostante il suo prezzo elevato. Dunque, possiamo aspettarci qualcosa di simile anche per i nuovi iPhone XS e iPhone XR – i più cari di Apple -.

Peccato però non poter controllare se effettivamente la diminuzione della domanda sia vera; Apple ha intenzione di non divulgare più le vendite unitarie dei loro dispositivi durante i rapporti sugli utili trimestrali. Ciò significa che bisognerà attendere un comunicato Apple per scoprirne di più. Se la situazione dell’anno scorso dovesse ripetersi, allora significa che gli investitori possono stare tranquilli anche se il numero di device venduti è inferiore a quello previsto.