truffa Black FridaySanPaolo, Unicredit, BNL e Poste Italiane hanno un punto in comune che non piacerà a nessuno di voi: la nuova truffa online. Nuove segnalazioni giunte a carico del nucleo investigativo online della Polizia Postale riportano tentativi di attacco discussi all’interno della pagina Facebook “Una vita da social”. Gli utilizzatori di conti online e carte vengono avvertiti: seguite questa guida anti-raggiro.

 

Nuove truffa in banca: conti in pericolo in vista del Black Friday

Mentre si promette un ipotetico Galaxy S9 Plus in regalo che sa lontanamente di truffa si fanno i conti con le manovre in sordina dei provetti hacker. Sono pronti a tutto pur di accedere al nostro denaro.

Nuove indagini gettano luce su un nuovo attacco hacker. La portata dell’attacco è totale, con SanPaolo, Unicredit, BNL e Poste Italiane direttamente coinvolte insieme agli utenti. I cyber criminali le stanno tentando tutte per sfruttare l’occasione del Black Friday come pretesto per sferrare nuovi attacchi nascosti.

Il vadenecum essenziale di difesa è stato diramato dalla Polizia Postale e mette in guardia chi sta per accingersi ai folli acquisti del venerdì nero. Le intrusioni tramite email phishing sono in aumento e tentano in ogni modo di ottenere dati personali, codici utenti e password per l’accesso diretto all’home banking.

Attraverso un apparentemente innocuo messaggio di testo si invita la click sul link malevolo utilizzato per raccogliere le informazioni su un apposito server a disposizione dei criminali informatici. Pochi secondi e la truffa è servita. I nostri piacevoli acquisti online si trasformano nel peggiore dei nostri incubi.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S9 in regalo: ecco come averlo con la Galaxy Christmas

La pagina cui si rimanda è un fake in piena regola che manda in fumo migliaia di euro di risparmi. C’è un modo per tenere al sicuro il nostro telefono ed il nostro conto dai malintenzionati.

 

Come non cadere vittima della nuova truffa Black Fridayy

Il primo passo da compiere per evitare di cadere nel tranello è usare un pochino di buon senso. Sappiamo che in questo clima di offerte non è facile ma la parola d’ordine è, come sempre: diffidenza. A tutto questo aggiungiamo poi i punti chiave indicati dalle autorità, che consigliano di:

  • non inserire mai le credenziali di acceso
  • contattare la propria banca per richiedere informazioni e chiarimenti tramite Area Cliente verificata o call center
  • effettuare una scansione antivirus approfondita del sistema

Oltre questo è consigliabile eliminare il messaggio ancora prima di leggerlo e non inoltrarlo ai propri contatti. Se ricevi email di questo tipo segnalacelo con un commento ed approfondisci restando sintonizzato sulle pagine del Commissariato di P.S. Online.