Recensione Huawei Mate 20 Pro

Huawei Mate 20 Pro

Prendete un Galaxy S9 Plus, aggiungete un notch stile iPhone X e una fotocamera imbattibile: ecco la ricetta perfetta alla base di Huawei Mate 20 Pro. Al momento in cui scriviamo, il software non è ancora nella sua versione definitiva, ma noi abbiamo già visto e provato abbastanza per parlarvene in questa super recensione.

Descrizione

Huawei Mate 20 Pro

Una delle prime cose che saltano all’occhio di Mate 20 Pro è proprio il design completamente rinnovato, anche se non possiamo osservare discrete somiglianze con gli ultimi dispositivi di casa Samsung. Innegabilmente bello, questo smartphone è caratterizzato da materiali costruttivi premium che restituiscono al tatto una sensazione di solidità unica. Ottimo anche l’utilizzo con una sola mano. Il concept è quello di un device elegante, caratterizzato da linee morbide e curvate: anche il display infatti risulta leggermente ricurvo sui bordi laterali.

Huawei Mate 20 Pro

Uno schermo da 6,3” con tecnologia OLED da 538 ppi, con una risoluzione 1.440 x 3.120 pixel (corrispondente al 2K+). Questa volta ci siamo: Huawei ha creato un pannello luminoso anche in esterna, definito, con un ottimo contrasto. Insomma, nulla da invidiare ai suoi competitor top di gamma.

Sotto al display è inoltre presente il lettore per le impronte digitali, sempre molto veloce, così come lo sblocco dello schermo tramite il riconoscimento facciale.

Hardware e software

Huawei Mate 20 Pro

A livello di prestazioni su Mate 20 Pro non si scherza. A bordo del device troviamo il processore di casa Huawei Kirin 980 con tecnologia di costruzione a 7 nm. 6 oppure 8 GB di RAM DDR4X e 128 GB di storage interno espandibile con una micro SD. Il tutto condito da una GPU Turbo 2.0, ovvero Mali-G76 MP10. Nulla da dire in merito, questo device è un fulmine davvero in tutto, compreso un comparto gaming mai impensierito da titoli anche impegnativi.

Lato software troviamo la MIUI 9.0 basata su OS Android Pie: notiamo subito un blando restyling grafico e l’implementazione delle gesture in stile iPhone. Gesture che funzionano davvero molto bene, fatta eccezione di quella per tornare indietro che spesso non riesce a carpire i nostri touch al primo colpo, specialmente con l’utilizzo a una sola mano.

Huawei Mate 20 Pro

Autonomia decisamente promossa, poiché la batteria di questo Mate 20 Pro è davvero immensa con i suoi 4.200 mAh. Con due SIM e un uso stress tra giochi, social ed e-mail siamo riusciti lo stesso ad arrivare comodamente fino a sera. Un gran bel risultato, considerando che ci saranno sicuri miglioramenti con i prossimi update e l’introduzione del software definitivo di vendita. Tanto se rimarrete senza carica non dovete neanche preoccuparvi, poiché Mate 20 Pro è dotato di caricabatterie veloce da 40W esclusivo di Huawei che fa il suo lavoro in un batter d’occhio.

Leggi anche:  Recensione Huawei Matebook X Pro: bello, potente e con un audio pazzesco

Comparto fotografico

Huawei Mate 20 Pro

Le fotocamere di questo Mate 20 Pro sono il fiore all’occhiello del dispositivo e, senza troppi indugi, ci sentiamo di affermare che è il camera phone da battere per questi ultimi scampoli di 2018. Sulla parte posteriore troviamo le tre fotocamere come su P20 Pro, poste però in maniera differente quasi discutibile. Eppure c’è una logica ben precisa: il primo sensore è da 40 MP f/1.8, il secondo da 20 MP è un ultra wide angle da f/2.2 e il terzo è un teleobiettivo da 8 MP utilizzato per l’effetto bokeh.

Huawei Mate 20 Pro

Huawei stavolta sembra avere ascoltato le nostre preghiere. Già con P20 Pro ci eravamo chiesti come mai non fosse stata introdotta una fotocamera grandangolare, ma ora finalmente ci siamo. Un sensore con un grandangolo di questo tipo ci garantisce scatti fantastici e comodissimi, nel caso soprattutto dovessimo inserire più oggetti nella nostra foto. La qualità generale, dunque, è migliorata rispetto a P20 Pro, guadagnandosi di diritto il primato di miglior camera phone sul mercato.

Di giorno gli scatti sono bilanciati e ricchi di dettaglio, di notte il rumore è quasi inesistente. Il tutto è aiutato da un’intelligenza artificiale nettamente migliorata. Che dire, una resa veramente eccezionale.

Conclusioni

Insomma, i bug di giovinezza ci sono, ma Huawei Mate 20 Pro è al momento il nostro smartphone preferito. Torneremo sicuramente sul dispositivo quando ci sarà il rilascio del firmware definitivo, per parlarvi anche del discorso della tripla fotocamera. Se la recensione vi è piaciuta e volete evidenziare degli aspetti che volete vedere nell’approfondimento, lasciate pure un commento al video o alla recensione scritta. Mate 20 Pro si può trovare su Amazon al prezzo di 1.099,00 euro compreso di cover protettiva in silicone.

Huawei Mate 20 Pro

1099,00 euro
9

Design e Materiali

9.0/10

Display

9.0/10

Foto e video

10.0/10

Software e hardware

9.0/10

Prezzo

8.0/10

Pro

  • Fotocamere impeccabili
  • Hardware fulmineo
  • fingerprint in-display preciso
  • Compatto, buon uso a una mano
  • Autonomia e carica veloce

Contro

  • Firmware da aggiornare
  • Gesture a una mano non al 100%