e-cig

Nel tentativo di ridurre l’allarmante aumento di svapatori adolescenti, la Food and Drug Administration statunitense ha annunciato restrizioni alla vendita di alcune e-cig a partire il 15 novembre. L’agenzia ha anche detto che cercherà di vietare le sigarette al mentolo, così come i sigari aromatizzati.

Le restrizioni sul sapore coincidono con il rilascio di nuovi dati che mostrano che l’uso di sigarette elettroniche degli studenti delle scuole superiori è aumentato del 78% dal 2017 al 2018. I dati, parte del National Youth Tobacco Survey, sono stati segnalati il ​​16 novembre al Centers for Disease Control e nel rapporto settimanale sulla mortalità e sulla prevenzione.

Se la politica che abbiamo delineato non fermerà questa epidemia, e se i produttori non fanno la loro parte per contribuire a far avanzare questa causa, andrà per altre vie“, ha detto in una nota il commissario della FDA Scott Gottlieb.

 

Nonostante i divieti le vendite continuano regolarmente

Gottlieb ha detto che solo i negozi che limitano l’accesso ai prodotti ai clienti di 18 anni o più saranno in grado di vendere alcuni aromi particolari, come mango o crème brûlée. Ci saranno anche dei limiti alle vendite online, ma non ci sono restrizioni sugli aromi mentolo, menta o tabacco.

Alcuni esperti hanno affermato che le misure non sono state sufficienti. “Anche se i negozi sono conformi a non vendere a persone sotto i 18 anni, i giovani ricevono i loro prodotti da altre persone“, dice Deborah Ossip, ricercatrice di salute pubblica presso l’Università di Rochester Medical Center di New York. “Ci sono alcuni escamotage che potrebbero limitare l’efficacia di questo divieto, bisogna intervenire“.