Facebook

Il social network Facebook, è conosciuto soprattutto negli ultimi mesi, per i problemi legati alla sicurezza, fake news e profili falsi, soprattutto in concomitanza delle elezioni presidenziali negli Stati Uniti.

Nelle ultime ore però ha avuto problemi di crash, proprio per la pulizia in atto durante i controlli di sicurezza. Scopriamo insieme se dobbiamo preoccuparci oppure se è stato un normale controllo dell’azienda.

 

Facebook in crash nelle ultime ore

La scorsa notte Facebook è andato diverse volte in crash nel giro di poche ore. Secondo le ultime indiscrezioni, sarebbe la causa dell’eliminazione multipla di account e pagine false presenti nella piattaforma. L’indagine è iniziata in conseguenza delle elezioni di metà mandato del Presidente degli Stati Uniti. Gli uffici dell’FBI hanno infatti segnalato all’azienda di alcune attività sospette legate a pagine straniere.

Il social network, successivamente alla segnalazione, ha subito aperto un’indagine. Sono stati rimossi in totale 36 account ritenuti non autentici, 6 pagine e ben 99 account Instagram. Al momento la piattaforma non ha ancora scoperto chi si celava dietro queste pagine e profili e nemmeno le motivazioni della loro esistenza. Secondo alcune indiscrezioni, alcuni di questi profili, sarebbero legati ad una fabbrica russa di troll.

Leggi anche:  Rete 5G: clienti spiati su Whatsapp a causa degli stessi problemi del 4G

Ecco spiegato il motivo dei continui crash della scorsa notte, la piattaforma ha inoltre concluso dicendo che, tutti gli utenti sono in grado di creare profili falsi per diversi scopi. Nonostante il social network sia aumentando le proprie difese, sarà sempre possibile trovare delle scorciatoie per crearne di nuovi, purtroppo. Insieme al comunicato è arrivata anche la notizia secondo la quale la piattaforma avrebbe trascurato nel monitorare correttamente l’accesso ai dati degli utenti da parte di molti produttori di dispositivi.