IPTV Gratis

L’IPTV ha sempre più spazio all’interno del vasto panorama dello streaming. A scatenare l’attenzione sulla piattaforma illegale è stato un servizio delle “Le Iene”. Come oramai tutti sanno, grazie a questo strumento non lecito è possibile avere pacchetti unici con Sky, DAZN e Netflix al costo di canone mensile accessibile a tutte le tasche. La spesa mensile in media è di soli dieci euro.

 

L’IPTV nasce sui gruppi WhatsApp, ma quanti rischi per Sky e DAZN a poco prezzo

La via privilegiata per la nascita dell’IPTV è senza ombra di dubbio WhatsApp. La piattaforma di messaggistica è una specie di piazza virtuale utilizzata per la sponsorizzazione del prodotto. L’IPTV illegale trae grande beneficio dai gruppi privati presenti come funghi sia WhatsApp che su Telegram. 

Leggi anche:  Sky: l'abbonamento di dicembre costa pochissimo e offre un grande regalo per gli utenti

Non c’è dubbio che per rapporto qualità/prezzo l’IPTV illegale è un affare da non perdere. A tutto ciò però ci sono da aggiungere i grandi rischi giuridici. Per avere i canali Sky e dei contenuti di DAZN senza permesso, gli utenti possono ricevere multe con somma massima di ben 30mila euro. Se la cavano anche peggio coloro che trasmettono il segnale dall’estero all’Italia: in questo caso la pena è la galera che va uno a tre anni con la presenza di ulteriori sanzioni pecuniarie.