Mediaset PremiumMediaset Premium ha la necessità di colmare un handicap di non poco conto con le principali concorrenti del mercato delle pay TV nazionali, il Calcio non può mancare nell’abbonamento di un normale consumatore italiano e per questo motivo ha deciso di stringere una collaborazione con DAZN.

Come molti di voi ricorderanno, agli inizi del 2018 si è discusso molto della suddivisione dei diritti televisivi per l’ormai stagione corrente. La Lega Calcio ha impedito che una stessa emittente acquisisse tutti i pacchetti, pertanto si è giunti ad una suddivisione delle partite (non in maniera equa) in fascia oraria tra due aziende differenti. Mediaset Premium è stata definitivamente tagliata fuori dalla corsa a due, essendo state acquisite da DAZN Sky, ma per garantire ugualmente una buona dose di contenuti ai clienti è riuscita a strappare un buon accordo.

 

Mediaset Premium e DAZN si uniscono per raggiungere un obiettivo comune

Ad oggi dal sito ufficiale è possibile accedere ad un abbonamento da 14,90 euro al mese con inclusi Cinema (2000 pellicole al mese), Serie TV (4 canali dedicati) e Sport (2 canali di Eurosport). Il prezzo è basso, anche se comunque in linea con i contenuti effettivamente offerti dall’azienda, sopratutto data l’assenza della trasmissione in alta definizione.

Leggi anche:  Mediaset Premium: la cessione a SKY non ferma l'emittente che lancia un nuovo abbonamento

Consapevole di dover dare di più per raggiungere il cuore della popolazione, ecco spuntare la possibilità di arricchire il contratto con l’opzione aggiuntiva DAZN da 5 euro al mese. In questo modo si ottiene l’accesso a 3 partite a settimana di Serie A, tutta la Serie B e vari altri sport europei. E’ importante ricordare come questi sia a tutti gli effetti un abbonamento secondario, che potrà essere interrotto in un qualsiasi momento e tramite il quale la visione dei contenuti sarà permessa solamente con applicazione dedicata (non all’interno dei canali del digitale terrestre).