Samsung One UI non arriverà su Galaxy S8

Samsung ha presentato nella giornata di ieri una nuova interfaccia utente, o un prototipo di essa, che caratterizzerà l’esperienza di utilizzo degli smartphone pieghevoli in assoluto. Il nome di questa interfaccia è Samsung One UI e dovrebbe esordire all’inizio del prossimo anno anche su un paio di smartphone di punta.

Samsung One UI è un’interfaccia utente molto più pulita, sviluppata in collaborazione con Google e la comunità di sviluppatori Android. Durante la presentazione, Samsung è stata abbastanza chiara sulla disponibilità della nuova interfaccia utente dichiarando che verrà offerta in versione beta a partire da questo stesso mese.

Tuttavia, potranno provarla solo gli utenti negli Stati Uniti, in Germania e in Corea del Sud. Il produttore di cellulari ha confermato anche che la versione finale della Samsung One UI sarà distribuita attraverso un aggiornamento software su Galaxy S9, Galaxy S9+ e Galaxy Note 9 a gennaio 2019, insieme all’aggiornamento ad Android 9 Pie.

Sfortunatamente, le ammiraglie Galaxy S8, Galaxy S8+ e Galaxy Note 8 non riceveranno la nuova interfaccia utente di Samsung One UI. A meno che l’azienda sudcoreana non cambi idea, la rinnovata esperienza di utilizzo rimarrà una prerogativa di tutti i dispositivi più importanti di recentissima uscita e quelli non ancora presentati.

Leggi anche:  Samsung Galaxy S8 proposto ad un prezzo speciale da Esselunga

 

One UI, i segreti della nuova interfaccia utente di Samsung

Sulla scia di quanto riportatovi in questo articolo, si tratta di un’interfaccia dal design estremamente minimale che concentra i contenuti più rilevanti nella metà inferiore dello schermo. Una soluzione che rende più naturali e comode tutte quelle operazioni che solitamente svolgiamo con una sola mano.

Allo stesso tempo, l’interfaccia, con queste sue caratteristiche, riduce le distrazioni e rende più veloce le operazioni di navigazione tra le varie cartelle e il drawer. La seconda metà dello schermo, invece, viene destinata principalmente alla visualizzazione dei contenuti e al multitasking.

A tal proposito Samsung ha evoluto il concetto di picture in picture permettendo agli utenti di navigare, guardare video, connettersi e fare multitasking tutto un’unica schermata: utilizzando fino a tre app attive sul display più grande.