IPTV: il servizio de Le Iene spinge gli utenti a fare una cosa che nessuno si aspettava

Sky e Mediaset Premium sono – insieme ai portali streaming rappresentati da DAZN e Netflix – le principali televisioni a pagamento in Italia. Tutte queste piattaforme, da qualche mese a questa parte, devono affrontare la sfida cruciale contro l’IPTV illegale. Ogni mese si moltiplicano gli utenti che scelgono di avere calcio, sport, cinema e serie tv in pacchetti unici e a costi ridotti all’osso.

Questa tecnologia internet raccoglie in un grande calderone tutti i canali di Sky e Mediaset insieme anche ai contenuti di DAZN e Netflix. Tutto ciò ad un prezzo medio che si aggira sui 10 euro ogni mese.

 

IPTV, i rischi dei pacchetti unici con Sky, DAZN e Netflix

Considerando il clamoroso boom dell’IPTV illegale, viene da pensare come molti utenti ancora non abbiamo compreso i rischi di questo sistema. Chi sceglie la via semplice dell’IPTV corre seri pericoli: in primis ci sono multe e sanzioni che possono raggiungere la cifra di 10mila euro. Chi trasmette invece il segnale criptato nelle case degli italiani può essere punito anche con il carcere.

Leggi anche:  DAZN: il metodo per non avere problemi esiste ed è unico, ecco chi lo può usare

Gli interessati non devono trascurare poi la convenienza relativa all’affidabilità. Spesso e volentieri i pacchetti che inglobano Sky, Netflix e Mediaset e DAZN sono caratterizzati da una pessima qualità delle immagini e dello streaming stesso.