5g internet illimitato

Per chi ha sempre desiderato una connessione ultra veloce con Giga illimitati, sappia che la connessione 5G del prossimo futuro avvererà tale sogno. È lo step successivo all’attuale rete 4.5G impostata da Tim e Vodafone ed è una certezza che tale innovazione arrivi presto in Italia.

Il condizionale è invece d’obbligo quando si parla delle rispettive tariffe che veicoleranno il 5G nei nostri smartphone. Allo stato attuale delle informazioni divulgate dagli esperti, i bundle non costeranno meno di 45-50 euro al mese.

Intanto Tim Wind 3, Iliad e Vodafone stanno studiando la prossima generazione di tariffe telefoniche, le quali potrebbero avvicinarsi a bundle da 100 GB o con internet illimitato.

 

Internet illimitato: ci servono veramente tutti questi Giga?

L’attuale panorama delle tariffe di telefonia mobile in 4G offre già pacchetti molto ricchi di Giga e minuti illimitati. Tim, Vodafone, Wind 3 e Iliad hanno infatti bundle con 50 e più Giga di traffico internet e presto potrebbero aumentare ancora il volume. La chiave del discorso è però la nostra reale esigenza. Un altro fatto non trascurabile è la nostra spasmodica bramosia di possedere strumenti tecnologici e tariffe all’avanguardia.

Leggi anche:  4G a rischio: tutte le conversazioni spiate su TIM, Wind, Vodafone, 3 Italia ed Iliad

In pochi anni la connessione a Internet ha sempre più influito sulle promozioni che gli utenti vanno a stipulare con le imprese telefoniche. Avere internet illimitato, o quasi, anche sui propri smartphone è diventato un punto imprescindibile a cui non vogliono assolutamente rinunciare. Per gli utenti, la rete comporta la possibilità di rimanere in contatto con il mondo esterno: senza si sentirebbero completamente persi.

Per questo gli operatori di telefonia mobile presto metteranno a punto tariffe con internet illimitato, o comunque vicino a un volume di traffico impossibile da consumare in un mese. Il tutto però mantenendo lo stile low cost che ha contraddistinto questo 2018. Lo si può considerare un esperimento di preparazione alla venuta della connessione 5G, che si vocifera non sia proprio abbordabile a livello di costi.