Whatsapp

Uno dei capisaldi tra le app presenti nei nostri smartphone è senz’altro WhatsApp, il servizio più diffuso ad oggi per comunicare anche con chi magari è distante migliaia di chilometri da noi.

La piattaforma negli anni si è aggiornata talmente tanto che il suo livello di qualità ha conquistato tutti gli utenti, tanto che le persone se ne separano con difficoltà per usare altre app. Ma WhatsApp non è esente da problemi, poiché dove ci sono migliaia di utenti connessi, anche i cyber criminali sono attirati e pronti a lanciare le loro truffe. Tali raggiri sono spesso arginati in prima linea dalla stessa azienda, ma non è facile controbattere alla velocità di diffusione delle nuove truffe: infatti nelle chat sono sempre presenti nuovi sistemi per mietere vittime.

 

WhatsApp: credito telefonico svuotato con un messaggio misterioso

Una nuova truffa imperversa su WhatsApp e la colpa non è assolutamente dell’app. Molti utenti stanno infatti lamentando di ritrovarsi il credito residuo della propria SIM prosciugato dopo avere partecipato ad una delle tante catene di Sant’Antonio che girano in chat. Spesso sono messaggi che invitato gli utenti a inoltrarlo ai loro contatti con la promessa di qualche bonus o premio (una volta si augurava solo fortuna, ma si vede che non va più di moda).

Leggi anche:  WhatsApp, su Android finalmente arriva la funzione esclusiva degli iPhone

La truffa attuale fa credere all’utente destinatario che riceverà una ricarica di 5 euro: basta seguire il link contenuto nel testo e inserire il numero di telefono. Gli utenti si tuffano su questa occasione, non sapendo che il link dove hanno inserito il loro numero non è altro che la porta per farsi rubare il credito. Il furto consiste nell’attivazione di alcuni servizi in abbonamento senza che l’utente ne sappia nulla.