Google ha rivelato una nuova aggiunta ai suoi programmi globali di sensibilizzazione denominata ‘AI per il bene sociale’. L’azienda sta dando il via a una serie di fondi per progetti con intelligenza artificiale che hanno implicazioni sociali positive attraverso Google Impact Challenge.

Aperto alle organizzazioni no-profit, alle imprese sociali e agli istituti di ricerca del mondo, i requisiti per partecipare all’iniziativa sono piuttosto ampi. I candidati devono presentare un piano fattibile e scalabile. Quest’ultimo deve anche essere in linea con le Pratiche di Google. Inoltre, deve utilizzare l’intelligenza artificiale per affrontare sfide sociali e ambientali. Le richieste non necessitano che l’organizzazione abbia molta esperienza con l’intelligenza artificiale. Oltre alle sovvenzioni di finanziamento tra 500.000 dollari e 2 milioni per idee che soddisfano i criteri, Google offre altre risorse ai progetti scelti. Ad esempio, l’accesso a un kit didattico per l’intelligenza artificiale e il supporto degli esperti di Google. Inoltre, questi partecipanti riceveranno credito e consulenza da Google Cloud, tra le altre cose.

Come accennato sopra, AI for Social Good non è l’unico programma di outreach di Google. Inoltre, non è il suo unico programma che esamina in modo specifico i problemi associati al miglioramento della risposta e della previsione di disastri naturali, miglioramenti sanitari, conservazione, occupazione o problemi simili. Le precedenti iniziative hanno incluso ognuna di queste categorie e molte altre che vanno dalla trasparenza della propria organizzazione e delle società sorelle per contribuire direttamente a rendere l’istruzione scientifica e tecnologica più accessibile per le aree rurali o impoverite di tutto il mondo. Tuttavia, questa volta, Google si sta concentrando maggiormente sul portare avanti idee da altri che avranno un impatto simile.

Leggi anche:  Google: con l'abbonamento al Play Store scarichi tutte le app che vuoi

Google si impegna anche per il sociale e i problemi che interessano tutti noi, promuovendo svariate iniziative

Al fine di conferire ai potenziali candidati un senso dello scopo e un’idea di ciò che Google ritiene possa essere realizzato attraverso l’iniziativa, la società ha fornito diversi esempi di lavori con l’intelligenza artificiale per risolvere i problemi del mondo. Per cominciare, l’azienda mette in evidenza organizzazioni non profit come Global Fishing Watch e Rainforest Connection. Il primo di questi utilizza l’intelligenza artificiale per classificare e tenere traccia delle attività di spedizione negli oceani, monitorando in particolare l’attività di pesca e rilevando i possibili punti caldi in cui potrebbero verificarsi attività come il trasbordo di pesce pescato illegalmente. Rileva inoltre quali navi potrebbero essere coinvolte in attività illecite su 300 mila navi e 12 tipi di categoria. Con Rainforest gli algoritmi analizzano i dati per avvisare gli ambientalisti.

Non esiste un modo reale per valutare quali tipi di progetti potrebbero essere presentati. Tuttavia, il gigante della ricerca ha chiesto che i progetti presentati siano in grado di spendere i finanziamenti assegnati entro uno o tre anni e principalmente sull’implementazione delle soluzioni stesse. Ciò dovrebbe tradursi in idee che vengono portate avanti abbastanza rapidamente, che sembra essere l’obiettivo di fondo per questo particolare progetto di sensibilizzazione. I progetti possono essere inviati alle 23:59 PST del 22 gennaio e Google esaminerà ogni applicazione prima di selezionare e annunciare i destinatari nella primavera del 2019.