OnePlus smartphone 5g

Il 2019 si sta avvicinando sempre più e questo vuol dire sostanzialmente un paio di cose per il mondo degli smartphone. La prima, che con l’articolo non c’entra, è che vedremo arrivare finalmente i primi dispositivi con display pieghevole, mentre la seconda riguarda i dispositivi con supporto alla rete 5G. Ormai è tutto l’anno che si parla di questa tecnologia e di come moltissime aziende stiano lavorando per creare un’infrastruttura, software e dispositivi ad essa collegati; manca poco.

Moltissimi produttori di smartphone hanno già fatto capire che il 2019 sarà l’anno dei telefoni 5G, anche se qualcuna sembra essersi tirata fuori. Anche la cinese OnePlus sembra essersi unita al carro delle aziende pronte a fare il grande passo. Non si tratta di un rumors o un leak, è stato direttamente il co-fondatore della compagnia ad annunciare questo progetto e l’ha fatto durante l’evento di Qualcomm dedicato proprio al 5G.

 

Due smartphone o solo uno?

La compagnia sarà anche una delle prime a presenterà un dispositivo simile e come sappiamo OnePlus presenta una strategia bene precisa: un’ammiraglia nella prima metà dell’anno e una nella seconda. Di sicuro l’introduzione di un supporto alla rete 5G data dalla piattaforma mobile Snapdragon 675 di Qualcomm farà lievitare il prezzo di un eventuale OP7. Considerando che la compagnia ha sempre voluto presentare telefoni di fascia alta ad un prezzo più contenuto della concorrenza, questo aspetto potrebbe andare in contrasto con l’innovazione.

Leggi anche:  Xiaomi Black Shark 2: ecco il primo benchmark del nuovo smartphone

Un’ipotesi è che la compagnia decida di presentare due modelli al posto di uno. Probabilmente saranno identici, ma uno dei due avrà in più il supporto alla rete 5G. Il costo sarà diverso e sarà il consumatore a decidere se vale la pena buttarsi in una tecnologia non ancora esplorata o aspettare la sicurezza futura.