hashtag telegram

Spesso si parla di guerre tra Telegram e Whatsapp, ma in realtà la prima applicazione di messaggistica istantanea si trova ben sopra di quella acquisita da Zuckerberg e noi vi sveliamo i quattro motivi che vi porteranno ad amarla.

Primo: username per la ricerca globale

La fase di registrazione su Telegram è ciò che differenzia questa app dalle altre. Come su Whatsapp, per accedere a questo servizio è necessario avere solo un numero di telefono ma una volta effettuato il log in, però, oltre a sincronizzare automaticamente i contatti Telegram consente di aggiungere un username al proprio profilo per comparire nella ricerca globale.

Secondo: possibilità di inviare file fino a 1,5 GB di grandezza

A differenza di Whatsapp, Telegram consente di inviare files ben più grossi ai propri contatti. Si parla di un limite di dimensioni di 1,5 GB a differenza della prima app che consente solo l’invio di files minori di 16 MB.

Leggi anche:  Telegram X, secondo aggiornamento in meno di una settimana: nuove emoji e tanto altro

Terzo: emojii personalizzabili

Telegram ricorda sotto un certo aspetto il tanto amato e rimpianto msn. È inutile negarlo, tutti possedevamo l’estensione plus per avere emoticon personalizzate e quant’altro. Analogamente a questo, anche su Telegram è possibile avere emojii personalizzate, ma non serve alcuna estensione.

Quarto: tanti bot utili per diverse mansioni

Se c’è una cosa che caratterizza questa applicazione è la presenza di bot di ogni genere: dai più sciocchi ai più utili. I bot sono delle chat automatizzate che in base a delle parole chiave o comandi, effettuano operazioni. Tra questi vi sono il bot per i tracking dei pacchi, quello che vi linka mini giochi da fare in chat con gli amici o ancora quello degli indovinelli.