Huawei: in cantiere un nuovo smartphone con display curvo e supporto per la rete 5G

Il CEO di Huawei, Richard Yu, ha confermato al momento del lancio di Mate 20 e Mate 20 Pro avvenuto questa settimana che la società prevede di rilasciare dispositivi “curved” 5G nel 2019. In un’intervista a Digital Trends, Yu ha commentato: “Stiamo lavorando su telefoni pieghevoli, che supportano la tecnologia 5G.” Dei rumors dicono che già dallo scorso luglio Huawei stia lavorando per battere il rivale Samsung con lo scopo di portare sul mercato un prodotto simile. Ma questa è la prima volta che Yu parla della connettività del telefono menzionando la rete 5G.

La società sta sviluppando un nuovo tipo di chip, il Balong 5G01, in grado di supportare il nuovo standard 3GPP per le reti 5G. Ha anche investito 600 milioni per rendere compatibili i suoi dispositivi 5G, esprimendo la volontà di voler creare anche un tablet pieghevole.

Leggi anche:  Apple e Samsung multate dall'Agcm, questa volta sono nei guai

 

Cosa bolle in pentola per le altre società

Nel frattempo, Samsung terrà una conferenza per sviluppatori il prossimo mese, in cui il sarà presente il CEO di Samsung Mobile, DJ Koh, che ha accennato a voler dare un primo sguardo al keynote in anteprima. Samsung ha lavorato per anni sul suo schermo OLED flessibile, debuttando con uno schermo AMOLED flessibile chiamato “Youm” già nel 2012.

Secondo alcuni rumors invece il dispositivo pieghevole di Samsung sarà un tablet che potrà essere riposto in tasca, e seguirà la serie dei Galaxy Note. Allo stesso modo, è possibile che l’imponente Mate 20 X da 7,2 pollici di Huawei possa rappresentare un’anteprima di come potrebbe apparire il design del nuovo display curved. Mentre Intel sta continuando a lavorare su un computer 2 in 1.