email truffa ING DirectSul web spopola la truffa ING Direct perpetrata mezzo messaggio email in queste ore. Gli utenti con un conto collegato all’Internet Banking della compagnia si stanno trovando di fronte all’ennesimo tentativo di phishing il cui unico scopo è quello di estorcere dati sensibili ad ogni costo.

 

Truffa ING Direct: il nuovo messaggio

Dopo l’ultima carrellata di raggiri ai danni dei clienti SanPaolo, Unicredit, BNL e Poste Italiane ecco nuovamente di fronte alla frode online. Stavolta il pubblico coinvolto appartiene alla banca ING Direct. Si minaccia la chiusura del conto ed il conseguente blocco dei servizi Internet Banking per motivi di sicurezza. Motivi solo apparenti.

In realtà è la più classica delle fake news volutamente diffusa dagli hacker allo scopo di garantirsi dati sensibili per l’accesso al conto e successivi prelievi forzati. Il nuovo messaggio riporta:

“L’accesso al tuo servizio di Internet Banking è stato bloccato per motivi di sicurezza, poiché si è raggiunto il numero massimo di tentativi di accesso consentiti. Al fine di tutelare la vostra sicurezza, abbiamo momentaneamente bloccato l’accesso al suo conto online e vostra carta”

Inutile dire che non c’è alcun limite al numero di accessi che è possibile effettuare giornalmente. Siamo liberi di controllare il nostro conto e le nostre finanze in ogni momento, senza limitazioni.truffa ING DirectIl messaggio prosegue fornendo presunte informazioni sulle procedure di sblocco necessarie per poter riavere accesso al profilo.

Leggi anche:  Agenzia delle Entrate, attenti alla nuova truffa: tentativi di phishing tramite SMS

Per poter ripristinare il servizio, le chiediamo di verificare la sua identita cliccando sul link che segue. Se non compilare il modulo in 48 ore portera alla cancellazione dell’account

Da notare la chiara sgrammaticatura italiana che viene direttamente indicata dallo stesso messaggio. Presi dallo sconforto potremmo essere portati al click sul link proposto nel testo della mail (Verifica Subito). Non dobbiamo farlo.

Si viene rimandati ad un sito che raccoglie i nostri dati personali comprese generalità e numeri di telefono da usare per confermare l’identità con sistema di autenticazione a due fattori. Fornire tutti i dati richiesti dal form conduce all’inevitabile: i nostri soldi spariscono come per magia.

Come per altre truffe, diffidate sempre da questo genere di messaggi e sintonizzatevi sul nostro sito per rimanere sempre aggiornati sui nuovi raggiri telematici. Hai ricevuto anche tu il medesimo messaggio? Cestinalo! E non dimenticare di inserire subito il mittente in blacklist.