robot lavoroIl timore che i robot possano rubarci il lavoro è sempre più insito in tutti coloro che prospettano un futuro poco roseo dal punto di vista delle possibilità di impiego.

L’utilizzo di avanzate tecnologie automatiche facilita le operazioni di intervento e manutenzione specialistica. Ciò permette di mantenere basso il margine di errore ed alta la produttività aziendale. Cosa poco confortante per chi, tra i migliaia di disoccupati, spera ancora di poter emergere in un determinato settore.

Il dubbio diviene realtà quando una segnalazione dei colleghi di DigitalTrends parla di un magazzino in cui la forza lavoro dell’uomo è stata quasi interamente sostituita dal pronto intervento dei robot, instancabili umanoidi pronti a tutto pur di soddisfare le esigenze dell’imprenditore.

 

Robot vs uomo: una sfida impari

Inutile girarci intorno, i robot sono più produttivi degli umani. Questo, ahinoi, è un dato di fatto. Sistemi a catena di montaggio, come quelli previsti per la realizzazione di autoveicoli, sono sempre più portati all’utilizzo della tecnologia robotica per le fasi di assemblaggio e collaudo degli automezzi. All’intervento umano si contrappone la nascita di piattaforme parallele che non richiedono pause e che sono programmate accuratamente per svolgere un gran numero di operazioni nel minor tempo possibile.

Velocità e stacanovismo sono i paradigmi essenziali di robot che sono disposti a tutto pur di soddisfare le esigenze dei grandi imprenditori mondiali. L’accelerazione indotta da detti sistemi sta portando sempre più multinazionali a valutare la sostituzione integrale delal forza lavoro. A rimetterci sono gli esseri umani, che lasciano via via il posto ad avanzate tecnologie lavorative.

Leggi anche:  Starship Technologies: l'azienda che spedisce pacchi tramite piccoli robot

I posti di lavoro vengono massivamente a mancare. Questo quanto sta succedendo per Fast Retailing. Tale azienda proprietaria di Uniqlo conta di investire 900 milioni di dollari a favore di un sistema robotizzato per tutti i magazzini in Giappone ed altre 11 nazioni.

La stessa Amazon sta operando pesanti cambiamenti in tal senso, e ad oggi conta su un sistema di robot altamente efficienti. Altri ambiti prevedono ancora l’intervento umano ma è solo una questione di tempo prima che una semplice idea diventi uno standard a tutti gli effetti.

Una situazione simili provoca disagi tanto alle persone tanto ai mercati, con conseguenti squilibri economici in tutto il mondo. Al momento il tutto si incentra su una base puramente teorica e limitata a questa azienda. In futuro il concept robotico potrebbe diventare realtà, causando pesanti squilibri sociali ed economici. Avete riflettuto sull’avvenire? Come vedete la situazione da qui a 5 o 10 anni? Spazio ai vostri commenti.