Internet

Un nuovo fenomeno sta prendendo piede in Italia e il popolo si sente in pericolo. I cybercriminali hanno oltrepassato il limite: una nuova truffa è capace di svuotare i conti correnti e già una vittima è stata mietuta.

Non si pala più di semplici email, tentativi di phishing o sms truffaldini: qua la truffa non si riconosce se non quando si va a controllare il proprio saldo. È un vero e proprio allarme quello che si sta diffondendo ed ha un nome preciso: la frode della SIM Swap.

Come si articola questa truffa

La frode in questione si articola in due fasi. Nella prima, i cybercriminali si appropriano dei dati del correntista (attraverso finte comunicazioni e classiche truffe email). Nella seconda fase, invece, i cybercriminali, ormai in possesso dei dati sensibili, prelevano il numero di telefono, l’operatore di appartenenza e effettuano il cosiddetto SIM Swap. In poche parole, i criminali telefonano il gestore e chiedono di cambiare numero e SIM spacciandosi per i proprietari.

Leggi anche:  Truffe online: ora i malintenzionati si fingono vostri parenti e rubano soldi

Tutto questo per cosa? Per oltrepassare un sistema di sicurezza diffuso in tutta Europa: l’autenticazione a due fattori. Purtroppo, come vi abbiamo già riportato, una vittima è caduta in questa trappola: dal suo conto corrente sono stati evasi ben 20 mila euro. Ora le autorità specifiche stanno cercando di bloccare il bonifico verso la banca dei truffatori, ma al povero sfortunato non tocca che aspettare. A tal proposito si è espressa anche la Polizia Postale condividendo diversi consigli per tutelarsi. Quel che vi ricordiamo noi è di controllare sempre tutte le comunicazioni che si ricevono.