Tim aumentiDiversi clienti TIM stanno segnalando 2 euro in meno sul proprio credito residuo. La pagina ufficiale del gestore si sta popolando di commenti sempre più incessanti su ammanchi al conto telefonico personale. Il caso che sta spopolando in rete nel corso di queste ultime ore crea fermento tra gli abbonati.

 

TIM: il credito residuo segnala 2 euro in meno

Mentre sono in corso le manovre di concessione per l’ultima nuova promo Iron sottocosto con 50 GIGA e minuti illimitati a 6,90 euro al mese, si discute di un procedimento che sta coinvolgendo gli utenti in prelievi inattesi da 2 euro sul credito personale della SIM. Pare si possa trattare di un equivoco, così come segnalato dagli addetti ai lavori, ma sempre più utenti lanciano l’invettiva contro la società ritenuta responsabile di nuovi aumenti non segnalati.

Leggi anche:  Kena uccide la concorrenza: le sue offerte da 2 euro fanno impazzire tutti

Non si parla di rimodulazioni, né tanto meno di prelievi voluti. È solo un clamoroso equivoco. Infatti, come non tutti sanno, le ultime offerte stanno prevedendo l’attivazione del piano tariffario Prime Go. Si tratta di un servizio a pagamento che costa esattamente 2 euro al mese. Il servizio aggiuntivo garantisce un ticket Cinema omaggio con formula 2×1, internet senza limiti per un giorno al mese e chiamate illimitate verso qualsiasi numero mobile a scelta.

Chi non è interessato a ricevere questi servizi può risparmiare il canone di abbonamento richiedendo la disdetta per l’opzione. Occorre richiedere il passaggio al piano standard Base New tramite contatto diretto al call center del numero gratuito 119.

Sei riuscito a risolvere l’inconveniente? Faccelo sapere lasciandoci un tuo personale commento.