IPTV: 10 euro al mese con Sky, Premium, Netflix e DAZN ma con tanti rischi per tutti

L’IPTV illegale sta facendo molto discutere nelle ultime giornate. Il sistema è stato presentato – si fa per dire – da un discusso servizio de “Le Iene”. La diffusione del reportage ha fatto sì che il sistema dello streaming illecito diventasse mainstream per molte persone. A livello nazionale, infatti, sono sempre in numero crescente gli utenti che chiedono pacchetti unici con Sky, DAZN e Netflix ad un costo fisso mensile che si aggira sui dieci euro.

 

L’IPTV su WhatsApp: pro e contro dei pacchetti unici con Sky e DAZN

Come è stato più volte dimostrato, su WhatsApp e sulle altre chat di messaggistica nascosto i contatti che portano clientela all’IPTV. I servizi di conversazione sono una sorta di piazza virtuale per attirare utenti.

Leggi anche:  IPTV: dopo il servizio proposto da Le Iene ecco cosa è successo in Italia di clamoroso

Su WhatsApp, ed anche su Telegram, nascono come i funghi i gruppi privati che regalano i canali Sky e DAZN a prezzi molto più che vantaggiosi e con la comodità dello streaming internet.

Non mancano però le note negative legate a questa tecnologia. Le sanzioni per chi si serve della visione illecita di canali criptati arrivano sino a 30mila euro. Chi trasmette senza permesso trasmissioni di Sky, DAZN e di Netflix rischia persino la galera: si va da un minimo di un anno ad un massimo di tre anni.