Wind Tre vendita antenne

Wind 3 Italia starebbe cercando fondi ingenti e il popolare sito d’informazione economica Bloomberg sostiene che l’operatore riceverà 1 miliardo di euro dalla cessioni di parte delle sue antenne radio. La società che controlla l’operatore, CK Hutchison Holdings Ltd., sta vagliando le ipotesi di vendita completa ad un altro gestore o un mantenimento di una quota minoritaria negli asset.

Il processo di vendita potrebbe iniziare entro la fine del 2018, e la motivazione di tale movimento finanziario risiede nel fatto che la holding di Hong Kong che ha appena acquisito Wind 3 si trova a dover riequilibrare i conti e ridurre il debito.

 

Wind 3: le motivazioni della cessione

Il 100% di Wind Tre è costato pochi mesi fa a CK Hutchison Holdings Ltd. 2,45 miliardi di euro, acquistati dalla russa Veon. In più l’asta italiana per le frequenze 5G è costata all’operatore circa 600 milioni di euro. Quindi l’esposizione creditizia del fondo di Hong Kong lo costringe a vagliare acquirenti come la multinazionale spagnola Cellnex, già conosciuta per il noleggio a Iliad delle sue 8 mila torri nella penisola iberica.

Leggi anche:  Wind, annuncio a sorpresa per tutti: ritorna il servizio che era stato cancellato

Al momento bocche abbastanza cucite sulla vicenda da parte di Wind 3. Non si conoscono ancora le antenne che l’operatore potrà mettere in gioco. Giornali come il Sole 24 Ore stimano che le  antenne che formeranno l’asset parziale da cedere possano essere circa 5 mila sulle 21.000 complessive. Purtroppo non possiamo commentare altro allo stato attuale delle cose. Le trattativa sono ancora in piena evoluzione ed è difficile essere precisi sui numeri senza avere precisa cognizione.

Ad ogni modo, staremo a vedere quali saranno le prossime mosse di Wind 3 nella vicenda cessione asset.