esimNel vicino futuro di TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad potrebbe arrivare una novità, quella delle eSIM. Diffuse in diverse parti del mondo, le sim virtuali sono rimaste a lungo una tecnologia dormiente e sconosciuta nel nostro paese, ma ora qualcosa sembra star cambiando.

Prima dell’uscita dell’iPhone XS, ben pochi erano a conoscenza di questa chicca del mondo della telefonia, ma ora, sembra star riscuotendo notevole successo. Grazie proprio a casa Cupertino, questa tecnologia sta conoscendo una grande implementazione e un riconosciuto gradimento. Nate in principio come le Apple SIM, oggi le eSIM sono dei veri e propri componenti installati negli smartphone. Grazie al loro collegamento alla scheda madre tramite un chip, identificano il cliente sulla rete mobile in modo univoco e sicuro.

Questa vere e propria incorporazione delle embedded SIM fa sì che i cambi di operatore siano più rapidi ed economici, in quanto non si deve più acquistare la componente fisica e non occorre più cambiare la scheda poichè grazie a questa tecnologia, gli operatori sono in grado di riprogrammare il chip attraverso un software.

Leggi anche:  Apple ha migliorato ulteriormente la sicurezza dei nostri iPhone

Sembra che Apple l’abbia vista giusta imponendo questa tecnologia nei suoi iPhone e Apple watch. A sostegno di tale idea, ABI Research ha stimato che entro il 2022 saranno circa 420 milioni le eSIM in circolazione. Pare, quindi, ovvio che ben presto i nostri operatori nazionali TIM, Wind Tre, Vodafone e Iliad dovranno adattarsi a questa tecnologia, adeguandosi il più velocemente possibile. A quanto pare, gli smartphone e gli smartwatch di prossima generazione non possono farne a meno!